Primo Piano

Unical: tanto spavento ma nessuna aggressione a studentessa

Unical

RENDE (CS) – Una studentessa universitaria è stata vittima di una tentata aggressione. Intorno alle ore 18,00 di ieri sera una persona non identificata si è fatta trovare nei bagni, nei pressi del cubo 18B, completamente nuda.

Le urla della giovane hanno attirato l’attenzione di altri studenti che d’istinto hanno abbandonato le aule, in cui erano impegnati a seguire le lezioni, e sono corsi in auto della coetanea. L’arrivo di altri studenti ha messo in fuga l’uomo che si è volatilizzato tra i vari cubi che compongono il Campus.

La notizia è stata pubblicata sulla pagina facebook “Punto Unical – Tutto sull’Università” dove vengono divulgate tutte le informazioni inerenti l’Ateneo. Il post, in cui si parla di ‘urla strazianti e di paura’, è stato seguito da una serie di commenti che hanno risollevato il problema della bassa sicurezza nell’area universitaria. La sola presenza dei vigilanti, che è comunque minima rispetto all’estensione territoriale dell’Ateneo, non basta a garantire la tranquillità degli studenti.

Si continuano dunque a richiedere maggiori controlli sul ponte coperto, su quello scoperto e nei pressi dei parcheggi caratterizzati da scarsa illuminazione. Le aggressioni stanno diventando troppe e reiterate nel tempo mettendo seriamente a rischio l’incolumità dei milioni di studenti che, ogni giorno, praticano la “cittadina” universitaria.

Annabella Muraca

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com