In Evidenza

Calcio storico al San Vito per l’anteprima della partita del Centenario Cosenza-Aversa Normanna

Stadio_San_Vito_Cosenza

COSENZA – Chi ha immaginato una partita di calcio d’epoca con una squadra che schiera Attilio ed Emilio Bandiera come coppia di terzini, Gioacchino da Fiore ala tornante, Federico II di Svevia a centrocampo, Alarico centravanti, Bernardino Telesio regista e Tommaso Campanella ala sinistra, non solo ha avuto una buona dose di fantasia, ma ha messo in piedi un’idea alquanto bizzarra da sembrare quasi irriverente. Se però, tutto questo fa parte di una finzione allestita per l’anteprima della partita che suggellerà, allo Stadio San Vito, il Centenario del Cosenza Calcio, domenica 23 febbraio, tra Cosenza e Aversa Normanna, allora intervengono le attenuanti del caso e il fine nobile può anche giustificare qualche volo di fantasia di troppo.
L’idea è venuta in mente a William Gatto, Presidente del Parco Tommaso Campanella, con all’attivo più di mille spettacoli teatrali itineranti messi in scena a Cosenza, ma anche negli antichi borghi di tutta la Calabria, con al centro le figure di personaggi storici, filosofi e letterati che hanno dato lustro alla nostra regione. William Gatto ama, proprio per questo, definirsi “artigiano del turismo culturale” con un’attenzione particolare al marketing territoriale per la sua città, Cosenza. Una spinta quest’ultima decisiva per confezionare un evento come quello di una rappresentazione teatrale di calcio storico da proporre all’Amministrazione comunale in occasione della partita del Centenario.
La proposta è subito piaciuta all’Assessore agli eventi e allo spettacolo di Palazzo dei Bruzi Rosaria Succurro e al collega di giunta, con delega allo sport, Carmine Manna, che l’hanno subito condivisa.
La pièce avrà come riferimento proprio una bizzarra partita di calcio, che vedrà nella veste di calciatori, rigorosamente in costume d’epoca, alcuni tra i più noti personaggi storici, letterari, religiosi e filosofici che hanno contributo in maniera determinante alla storia della città e che, per l’occasione, tenteranno di realizzare il goal più importante, affinché la memoria di Cosenza, attraverso il suo gioco più popolare, possa rimanere eternamente scolpita nell’immaginario collettivo.
Saranno 18 gli attori-cantastorie coinvolti, ai quali va aggiunto lo stesso William Gatto nella veste di regista, ma anche di allenatore-arbitro.
“L’iniziativa ci è subito apparsa – commentano gli assessori Succurro e Manna – simpatica e accattivante. Un modo giocoso per ricordare il Centenario del Cosenza Calcio con la rievocazione di una partita immaginaria che vede schierati, come improbabili calciatori, personaggi che hanno fatto la storia di Cosenza. Con l’occasione intendiamo rinnovare a tutti i cittadini l’invito non solo a recarsi in massa allo stadio domenica 23 febbraio, ma anche a partecipare ai festeggiamenti del centenario addobbando i quartieri della città.” Succurro e Manna rinnovano anche a tutti i commercianti l’invito ad allestire le vetrine, esponendo cimeli e a colorarle di rossoblù.
“Obiettivo della partita teatrale – ha detto dal canto suo William Gatto – è veicolare attraverso una istrionica e bizzarra azione di calcio corale, l’immagine della città, lanciando un messaggio che attraverso il calcio, possa appassionare gli sportivi ed i turisti di ogni dove, incentivandoli a visitare l’incantevole centro storico di Cosenza”.
E William Gatto ha diffuso in anteprima anche la formazione del Cosenza Calcio storico-culturale che sarà scandita dai microfoni dello stadio San Vito nel prepartita del 23 febbraio:

Cosenza Calcio Storico-culturale.

1. Duonnu Pantu
2. Emilio Bandiera
3. Attilio Bandiera
4. Giangurgolo
5. Don Carlo De Cardona
6. Jugale
7. Gioacchino da Fiore
8. Federico II di Svevia
9. Alarico
10. Bernardino Telesio
11. Tommaso Campanella

A disposizione dell’allenatore-arbitro

12 Francesco di Paola
13 Brigante Marco Berardi
14 Brigantessa Ciccilla
15 Antonio Marini Serra
16 Luca Campano
17 Aulo Giano Parrasio
18 Giovan Battista De Amico

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top