Calcio

Il Cosenza reagisce nella ripresa: termina 2-2 al “Curi” di Perugia

Perugia - Cosenza

PERUGIA – COSENZA 2-2

PERUGIA (4-3-1-2): Vicario 6,5; Rosi 6 Sgarbi 6 Falasco 6,5 Nzita 6; Nicolussi Caviglia 6,5 (36’ st Melchiorri sv) Carraro 6; Dragomir 5,5; Buonaiuto 6 Capone 6 (26’ st Fernandes 6) Iemmello 6 (41’ st Mazzocchi sv). In panchina: Fulignati, Albertoni, Rodin, Falcinelli, Konate, Salic, Falzerano, Di Chiara. Allenatore: Oddo 6.

COSENZA (4-4-2): Perina 5,5; Bittante 6 Capela 6 Idda 6 Legittimo 6 (26’ st D’Orazio 6,5); Pierini 6 (36’ st Greco sv) Bruccini 6,5 Sciaudone 6,5 Baez 6,5; Riviere 7 Litteri 6 (17’ st Machach 6,5). In panchina: Saracco, Corsi, Schiavi, Monaco, Broh, Trovato. Allenatore: Braglia 6,5.

ARBITRO: Fourneau di Roma 5,5.

MARCATORI: 18’ pt Iemmello (P), 2’ st Sciaudone (C), 20’ st Falasco (P), 22’ st Rivière (C). 

NOTE: spettatori 7mila di cui 250 ospiti. Espulsi al 21’ st il ds Trinchera e il massaggiatore Arnone (C) per proteste. Espulso al 47’ st Dragomir (P) per fallo di reazione. Ammoniti: Carraro, Rosi (P), Sciaudone, Perina, D’Orazio (C). Angoli: 6-3. Recupero: 2‘ pt, 4‘ st.

PERUGIA – Partita dai due volti con un tempo per parte tra Perugia e Cosenza: un pari per 2-2 che permette ai padroni di casa di continuare a rimanere nelle zone alte della classifica. Per i calabresi, invece, è il quattordicesimo punto della stagione e il secondo pareggio consecutivo dopo quello ottenuto con lo Spezia (foto sito ufficiale). 

Formazione biancorossa che staziona in alta classifica. I padroni di casa mandano in campo il 4-3-1-2. Gli ospiti, invece, propongono il 4-4-2 con Litteri e Rivière in attacco: out Carretta. 

Perugia avanti con Iemmello, Cosenza sotto

Il Perugia parte subito forte e sfiora la marcatura prima sul tiro cross di Rosi e successivamente con la conclusione di Carraro. Il Cosenza prova a cambiare le sorti della gara mediante Bruccini di testa. Al minuto 18 umbri in vantaggio. Iemmello svetta di testa e la manda in rete dopo aver colpito il palo. 

La squadra di casa sfiora la seconda rete di giornata mediante un colpo di Capone: palla sul palo. Perina si tuffa impendendo a Nicolussi di ripetersi la gioia al “Renato Curi”. Dopo due minuti di recupero le squadre si recano negli spogliatoi. 

Sciaudone e Rivière a segno, dubbio il gol di Falasco 

Si ritorna in campo e dopo un minuto arriva il pari del Cosenza. I calabresi trovano la rete grazie al tiro preciso di Sciaudone: nulla da fare per Vicario. Reazione d’impeto di Perina sulla conclusione dalla distanza. Braglia inserisce Machach per provare a dare maggiore freschezza in avanti passando al 4-2-3-1. 

Tocco di mano diretto in porta per Falasco giudicato dall’arbitro come regolare tra le vibranti proteste dei calciatori rossoblù. Il Cosenza però non demorde e pareggia 2-2 con Rivière: l’attaccante francese tocca quanto basta la sfera. Braglia chiede maggiore compattezza in mezzo al campo facendo entrare Greco al posto di Pierini. 

Rossoblù più cattivi sotto porta

Baez cerca il tiro a giro ma la palla viene ribattuta dalla difesa in angolo. Spettacolare il tiro di D’Orazio con conseguente miracolo di Vicario. Il Cosenza ci crede e attacca maggiormente dopo l’uscita di Iemmello. Trema la difesa dei padroni di casa e per poco Bruccini non riesce a fare centro. Nel finale espulso Dragomir che cade nella provocazione di Machach. La sfida si conclude con il punteggio di 2-2. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com