Calcio

Cosenza vittorioso contro la Cremonese dopo una gara combattuta

Kastriot Dermaku in Cosenza - Cremonese

COSENZA – CREMONESE 2-0

COSENZA (4-3-3): Perina 7; Corsi 6 (24’ pt Bittante 6,5) Idda 6,5 (26’ st Capela 6) Dermaku 6,5 Legittimo 6,5; Bruccini 6,5 Palmiero 7,5 Sciaudone 7; Embalo 6 (44’ pt Garritano 6) Litteri 5 Baez 5,5. In panchina: Saracco, Mungo, Schetino, Hristov, Bittante. Allenatore: Braglia 6.

CREMONESE (4-4-3): Ravaglia 6; Mogos 5,5 Terranova 5,5 Caracciolo 5,5 Renzetti 6; Mbaye 6 Castagnetti 5,5 Soddimo 5,5 (44’ pt Rondanini 5); Piccolo 5,5 (24’ st Carretta 5,5) Strizzolo 5,5 (29’ st Longo sv) Strefezza 5,5. In panchina: Volpe, Agazzi, Longo, Croce, Migliore, Emmers, Boultam. Allenatore: Rastelli 5,5.

ARBITRO: Baroni di Firenze 5.

MARCATORI: 11’ st Sciaudone (CS), 44’ st rig. Bruccini (CS).

NOTE: spettatori 4744 di cui 61 ospiti. Al 21’ pt Litteri (CS) sbaglia un calcio di rigore. Espulso al 42’ pt Terranova (CR) per gioco scorretto. Espulso al 33’ st Baez (CS) per doppia ammonizione. Ammoniti: Sciaudone, Bruccini (CS), Strizzolo, Caracciolo (CR). Angoli: 6-0. Recupero: 4‘ pt, 4‘ st.

COSENZA – Una gara molto combattuta, dal punto di vista fisico, vede il Cosenza gioire davanti ai tifosi contro la Cremonese. Segnano prima Sciaudone e poi Bruccini chiudono la pratica. Dopo la sconfitta di Livorno, il Cosenza torna a giocare davanti al proprio pubblico. 

Assenti gli squalificati D’Orazio e Tutino così come Maniero che non è stata convocato causa infortunio. Braglia propone dal primo minuto Litteri e schiera il 4-3-3. La Cremonese, invece, opta per il 4-3-3 con il tridente d’attacco formato da Strizzolo, Piccolo e Strefezza.

Cosenza, rigore parato e palo di Bruccini 

Gianluca Litteri durante Cosenza - CremoneseLe prime fasi di gioco sono piuttosto confuse. Il Cosenza cerca il gioco sulle fasce mentre gli ospiti propongono le sortite, in ottica offensiva, prova a sfruttare il contropiede. Bruccini cerca la giocata da fuori ma Ravaglia para. Subito dopo Baez si accentra e lascia partire un tiro che viene toccato con la mano da Caracciolo: calcio di rigore. Dal dischetto si reca Litteri ma Ravaglia para il penalty.

Subito dopo il Cosenza sfiora la rete con Litteri che di testa non riesce a staccare come avrebbe voluto: palla alta. Nel frattempo Corsi è costretto a lasciare il campo per lasciare spazio a Bittante. I rossoblù colpiscono un palo con Bruccini al 33’. Sul finire Terranova si fa espellere per una manata ai danni di Idda. Anche Embalo è costretto a uscire per fare posto a Garritano. 

Tanto nervosismo in campo, segna Sciaudone 

Ritorno in campo senza alcuna sostituzione. Il Cosenza trova la marcatura con Sciaudone che gonfia la rete su assist di Baez al minuto 11. Al 19’ azione in solitaria di Baez che serve Sciaudone abile nel giocare ma non nel concludere verso la porta. Esce al minuto 24 Piccolo per fare spazio a Carretta. Anche Idda dà forfait: al suo posto Capela. 

Ultimo cambio per la Cremonese che fa entrare Longo al posto di Strizzolo. Baez si fa ammonire per due volte e in campo si ristabilisce la parità. Nel frattempo un contropiede ospite vede Perina opporsi con grande decisione. Il Cosenza colpisce un altro palo con Dermaku al minuto 39. Miracolo di Ravaglia ma un calciatore della Cremonese prende la palla con la mano: calcio di rigore. Dagli undici metri va Bruccini che segna il definitivo 2-0. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com