Calcio

Rende inarrestabile: 0-2 a Lentini. Biancorossi primi!

Sicula - Rende

Sicula Leonzio – Rende 0-2

SICULA L. (4-3-3): Narciso; Talarico (1’ st Derossi) Laezza Ferrini (1’ st Aquilanti) Esposito M; Marano Esposito G (1’ st Cozza) Gammone; Sainz-Maza (15’ st Russo) Gomez (32’ st Vitale) Ripa. In panchina Polverino, Squillace, Petta, Giunta, Palermo, Vitale, De Felice, La Cagnina. Allenatore: Bianco

RENDE (3-4-3): Savelloni; Germinio Minelli Sabato; Viteritti (47’ st Di Giorno) Awua Franco (17’ st Cipolla) Blaze; Laaribi (17’ st Godano) Rossini Vivacqua (39’ st Galli). In panchina Borsellini; Palermo, Sanzone, Di Giorno, Calvanese, Crusco. All: Modesto

ARBITRO: Guida di Salerno (Assistenti: Bartolomucci – Festa)

MARCATORI: 15’ pt Talarico (S, aut), 23’ st Godano (R)

AMMONITI:  Esposito M. (S), Ripa (S), Ferrini (S), Awua (R), Franco (R), Aquilanti (S)

NOTE: Terreno di gioco non in perfette condizioni per la pioggia caduta su Lentini nelle ultime ore. Angoli 5-3. Recupero: 0 pt, 4′ st.

Quinta vittoria consecutiva, ottava stagionale, per capitan Franco e compagni che, in virtu del pareggio del Trapani a Caserta, salgono al primo posto in classifica del girone C. 

Rende in campo con l’undici titolare. Sblocca l’autorete di Talarico

In campo per l’undicesima di campionato, Sicula Leonzio e Rende non si risparmiano, dando vita ad una gara aperta e combattuta, su un campo reso insidioso dalla pioggia.

E’ giusto l’atteggiamento di gara degli uomini di Modesto che vanno vicini al gol già al minuto 9 con capitan Franco. Il risultato si sblocca al 15′ con la beffarda autorete di Talarico: cross di Viteritti lungo sul secondo palo e Talarico preoccupato per l’arrivo di Blaze tocca di testa e mette il pallone alle spalle di Narciso uscito nella terra di nessuno. La rete del vantaggio rinvigorisce ancor di più la manovra del Rende che spinge molto bene sulle fasce. Alla mezz’ora conclusione forte e centrale di Vivacqua col sinistro, parata in due tempi da Narciso. Insiste sempre la squadra ospite e, dopo un’occasione con Rossini, ci prova Laaribi su punizione, ma la palla finisce di poco a lato. La prima frazione di gioco la chiude in avanti però la squadra di casa con il potente tiro in porta di Sainz-Maza che finisce di poco sopra la traversa.

Nella ripresa sale in cattedra il neo entrato Godano

Ad avvio del secondo tempo il tecnico dei siciliani corre ai ripari inserendo tre innesti. Ed effettivamente la Sicula Leonzio si fa vedere con un piglio diverso in campo. Al 9′ i siciliani sfiorano il pareggio con Gomez che calcia da ottima posizione a centro aerea e palla che sfiora la traversa. Il Rende soffre la manovra della Sicula che va ancora vicina al pareggio al 23′: sponda di De Rossi per Ripa che col sinistro manda di poco a lato. La squadra biancorossa, come vuole il suo allenatore, sa però gestire i momenti di sofferenza e aggredire al momento giusto. Così al 24′, da una ripartenza veloce dei calabresi, nasce la rete del raddoppio firmata dal neo entrato Godano che servito da Rossini mette il pallone alle spalle di Narciso. Il doppio svantaggio non spegne l’interruttore in casa Sicula: gli uomini di Bianco si fanno vedere più volte dalle parti di Savelloni per cercare di riaprire la partita. Ma dopo quattro minuti di resupero l’arbitro Guida di Salerno interrompe le ostilità.

La festa del Rende, invece, è appena cominciata. I biancorossi sono primi in classifica da soli a quota 23 punti.

La neo capolista Rende proverà a difendere la vetta della classifica già sabato prossima in casa nel derby contro la Vibonese.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com