Calcio

Rende, Ricciardo: «Più punti possibili sotto l’albero»

RENDE (CS) – Per la 19ª giornata di campionato al Marco Lorenzon arriva il blasonato Catania di Cristiano Lucarelli. Una partita storica sotto alcuni aspetti, in cui il Rende vuole però fare bella figura. A margine della consueta amichevole infrasettimanale – oggi avversario di turno era il Roggiano di mister Eugenio Micieli, formazione che milita in Promozione A – si è concesso ai microfoni l’attaccante Giovanni Ricciardo, che appena rientrato domenica scorsa è stato l’autore della rete che ha sbloccato la partita con la Fidelis Andria , poi persa 3-1.

Una partita importantissima

Ricciardo da il giusto merito al match con i prossimi blasonati avversari: «Sarà sicuramente una partita bella e per noi importantissima perchè cerchiamo punti determinanti per la salvezza. E’ chiaro che per noi è un onore giocare con squadre così blasonate come il Catania, o come altre che abbiamo già affrontato tipo Lecce o Traopani, e quindi daremo il massimo per fare risultato».

Per Ricciardo sarà anche una sorta di derby personale considerata la sua provenienza siciliana e non solo: «Partita speciale per me. In realtà non ho mai giocato con il Catania ma in passato il mo cartellino è stato di loro proprietà del per tre anni in cui sono sempre andato in prestito. Perciò la sento tanto e mi piacerebbe ottenere un risultato importante»

La strada è sempre quella tracciata

Alla fine del 2017 mancano tre partite, il Rende non fa calcoli e continua deciso per la sua strada. «Viviamo giornata dopo giornata. Ora c’è il Catania, poi penseremo alla Reggina e poi all’Akragas per chiudere il 2017 in bellezza – spiega Ricciardo -. Finora la squadra merita soltanto applausi. C’è stato qualche intoppo durante la stagione, ma ci sta, come ce l’hanno avuto le grandi squadre ce lo abbiamo avuto anche noi». E per Natale che regalo si vuole fare Ricciardo? «Io vorrei che prima di Natale facessimo più punti possibili a livello di squadra. Questo per me sarebbe già un grande regalo».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top