Attualità

Barriere architettoniche e mobilità: consigli utili per la casa

Le barriere architettoniche rappresentano un vero e proprio ostacolo per le persone che hanno problemi a livello motorio. Vi sono una serie di strumenti però in grado di aggirare il problema delle barriere architettoniche e rendere una casa accessibile per tutti, come può esserlo per esempio la scelta di una piattaforma elevatrice per disabili, oppure una serie di altri elementi di ultima generazione in grado di semplificare tanti piccoli compiti che possono rappresentare un grande ostacolo per chi ha difficoltà motorie.

Quando uno dei nostri cari ha problemi motori ci si preoccupa che non possa trovarsi a proprio agio in casa e, soprattutto, che non possa essere al sicuro e fuori da ogni pericolo. Per rendere la casa un posto sicuro però è possibile ricorrere ad alcuni consigli utili.

Come eliminare le barriere architettoniche in casa

La prima cosa da fare quando si ha la necessità di eliminare le barriere architettoniche della casa è quella di controllare le porte che conducono alle varie stanze. Da quella all’ingresso a quella del bagno, occorre che ogni porta abbia l’ampiezza giusta nel caso vi sia una persona su una sedia a rotelle. Non solo, altrettanto importante sarebbe sostituire le porte a battente con delle porte scorrevoli a scomparsa per evitare difficoltose manovre. Si può optare inoltre tra inserire una maniglia oppure dotare la porta di apertura e chiusura automatiche in cui la maniglia viene sostituita da un pulsante esterno collegato alla rete elettrica.

La cucina, invece, richiede che i piani di lavoro e gli elettrodomestici siamo adattati alle esigenze delle persone disabili. Ciò significa che i piani di lavoro, così come i fornelli e il lavabo dovrebbero essere sospesi in modo tale da permettere l’avvicinamento con una sedia a rotelle e l’altezza non dovrebbe superare gli 80 cm da terra per non costringere la persona ad alzarsi.

In camera da letto, per esempio, si dovrebbe dotare il letto di apposite maniglie che possano aiutare la persona a raggiungere il letto e poi risollevarsi da soli in autonomia e sicurezza. In alternativa è possibile sostituire le maniglie con dei sollevatori che però richiedono la presenza di una seconda persona che assista alle manovre.

Altrettanto importante è predisporre anche il bagno per le persone con difficoltà motorie. Innanzitutto anche qui la porta è molto importante perché, anche se non si volesse sostituire la porta a battente con una scorrevole si dovrebbe comunque prendere l’accortezza di predisporre l’apertura verso l’esterno così da garantire un pronto intervento in caso di malessere fisico. Come per la cucina, anche qui i sanitari dovrebbero essere sospesi e installati ad un’altezza non troppo elevata. Un ultimo consiglio per il bagno riguarda la doccia, che è sempre preferibile alla vasca e che dovrebbe essere a filo pavimento per evitare inciampamenti.

Infine, un consiglio generale che riguarda tutta la casa è quello di migliorare la disposizione degli oggetti ed evitare di posizionare cose ingombranti lungo il percorso come possono essere piante in vaso o tappeti che possano impedire il passaggio regolare di una sedia a rotelle o causare cadute accidentali.

La tecnologia al servizio della disabilità

La tecnologia è sicuramente uno degli strumenti più utili per aggirare questo annoso problema. A partire dai montascale, strumenti utilissimi per eliminare l’ostacolo delle scale, fino ad arrivare agli elettrodomestici di ultima generazione che, essendo sempre connessi ad internet, hanno la capacità di autoregolare il proprio lavoro e di poter essere controllati a distanza tramite apposita app sullo smartphone.

Tra queste nuove tecnologie possiamo citare sicuramente i sistemi di regolazione dell’impianto di illuminazione. Questi sistemi permettono di controllare le luci accese nel proprio appartamento e di spegnerle a distanza così che, se l’interruttore è posto troppo in alto o in posizione scomoda può essere comodamente spento da remoto.

Una delle soluzioni più innovative riguarda i sistemi di controllo dei serramenti che possono essere aperti e chiusi da remoto e che si autoregolano in base alle condizioni climatiche. I sistemi di controllo dei serramenti risultano particolarmente utili per le finestre per tetti ma in generale sono perfette per permettere alle persone su sedia a rotelle di rimanere sedute senza cercare di compiere sforzi pericolosi.

Alcuni sistemi, per esempio, possono gestire in autonomia l’apertura e la chiusura delle finestre per migliorare la qualità dell’aria dell’ambiente grazie a nuovissime tecnologie smart-sensor in grado di controllare la temperatura, l’umidità e la concentrazione di CO2 nella stanza. Allo stesso modo, controllano l’apertura e la chiusura delle tende e delle tapparelle per garantire la giusta entrata della luce e del calore.

Infine, le nuove tecnologie arrivano anche in bagno permettendo di controllare la miscelazione dell’acqua sia del lavabo che della doccia e della vasca da bagno da remoto, attraverso un pannello di controllo digitale multifunzione con tecnologia Wireless, in grado di regolare la temperatura dell’acqua, il suo getto e la chiusura automatica di sicurezza dopo 60 secondi.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com