Attualità

TamponiAMO Acri, raccolta fondi per l’acquisto di tamponi per la popolazione

ACRI (CS) – È partita da alcune ore – raccogliendo peraltro già riscontri positivi – l’iniziativa “tamponiAMO Acri“, raccolta fondi che ha l’intento di abbattere, quanto più possibile, e per più persone possibili, il prezzo dei tamponi.

«Il desiderio – è scritto in una nota – è quello di acquistare almeno 500 tamponi, da poter utilizzare su parte della popolazione. Questo screening gratuito deve essere garantito almeno ad un componente di ogni famiglia, cosicché si possa contrastare il contagio del tanto temuto virus Sars-Covid2.
Non sempre è garantito il diritto alla salute e non sempre è garantito in maniera equa.  Purtroppo, in un momento difficile come questo, non tutti possono permettersi quantomeno di monitorare la propria salute e, nonostante il costo dei tamponi sia stato ridotto di molto, rispetto alla prima fase dell’emergenza, c’è chi ha difficoltà.
Cercare di tamponare a tappeto buona parte della popolazione, potrebbe favorire nella nostra Città una più veloce risoluzione del problema, in attesa del compimento dell’intero percorso della fase vaccinale». 

L’iniziativa nasce su impulso di una cittadina acrese, Maria Sposato, emigrata in Veneto per lavoro, dopo che un medico di Acri, Francesco Sposato, aveva acquistato e donato 50 tamponi antigenici gratuiti per la ricerca del Sars-Cov2 nella frazione di Duglia.

«L’azione promossa dal Dott. Sposato – aveva scritto nei giorni scorsi Maria – suppongo richieda un dispendio non solo di tempo ma anche economico, necessario per l’acquisto dei tamponi. Da parte mia dunque, un grazie da cittadina nei confronti del dottore ma, anche di chi con iniziative parallele è protagonista in questo periodo di pandemia di tanta solidarietà. Attraverso queste righe chiedo alle varie associazioni presenti sul territorio, ai singoli cittadini ed anche alla politica, il sostegno di tale iniziativa e magari la messa in campo di una raccolta fondi per poter garantire l’acquisto, ad un prezzo ridotto di tamponi rapidi».
E infine: «Vorrei che questa idea avesse un effetto domino su gran parte del territorio».

Si può donare qui

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com