Cronaca

La Calabria continua a bruciare. Unità di crisi in Prefettura. Uomini dell’esercito a Pianette di Rovito (FOTO e VIDEO)

COSENZA – Continua in Calabria l’emergenza incendi. La situazione più grave è quella di Pianette di Rovito dove le fiamme hanno aggredito una casa, per fortuna disabitata, i cui proprietari sono deceduti. Ma l’incendio continua ad avanzare, i residenti stanno tentando con mezzi propri di contrastarlo inutilmente. E lanciano un appello drammatico: «Aiutateci, siamo disperati». Fortunatamente sono adesso giunti dei mezzi aerei per contrastare l’avanzata del rogo. La situazione resta tuttavia particolarmente complicata. Tutte le squadre dei vigili del fuoco sono impegnate su più fronti per l’emergenza. In mattinata una situazione analoga si è vissuta nella presila catanzarese, a Taverna, dove dieci famiglie sono state allontanate per precauzione. Le fiamme hanno interessato anche l’area verde della chiesetta della Santa Spina dove è esposta la statua della Vergine messa in salvo da alcuni fedeli. Danni notevoli ad un capannone e altre strutture per l’allevamento. Un altro rogo ha interessato la frazione S. Elia di Catanzaro. Inoltre si è reso necessario anche l’intervento di un elicottero sulla Crocetta, tra Paola e Cosenza per supportare le attività di spegnimento di un incendio di vaste proporzioni che ha lambito la statale 107. Sul posto anche il personale Anas per regolare il flusso dei veicoli ed evitare disagi alla circolazione. Altri focolai sono segnalati nei boschi delle serre cosentine.

Intanto è stata attivata nella Prefettura di Cosenza, l’unità di crisi coordinata dal Prefetto Gianfranco Tomao, per la gestione dell’emergenza incendi che sta interessando gran parte del territorio provinciale. L’unità si è riunita alle 19 e tornerà a riunirsi alle 21, e naturalmente continuerà ad operare fino a cessata emergenza. Per il momento è stato deciso di mandare l’esercito a Pianette di Rovito per dare una mano ai vigili del fuoco. Non è escluso che i militari possano essere anche impiegati negli altri focolai considerati ad alto rischio. E stato chiuso anche il tratto della statale Silana-Crotonese che da Cosenza porta a Rovito.

I sindaci dei comuni della provincia sono invitati ad assicurare la presenza di operatori nei centralini municipali per rispondere ad eventuali chiamate di emergenza attivando, ove necessario, le pianificazioni comunali di protezione civile, con il concorso delle associazioni di volontariato presenti sul territorio.

I cittadini devono segnalare situazioni di particolare gravità al numero verde 800496496 istituito presso la Sala Operativa Unificata Permanente della Protezione Civile Regionale.






Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com