Cronaca

Vaccine day: «Oggi l’Italia si risveglia». In Calabria 280 dosi

vaccino-antinfluenzale-2016-2017

CATANZARO – La professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli, alle ore 7,20 questa mattina sono stati i primi in Italia a ricevere il vaccino anti Covid-19 all’Istituto Nazionale Malattie Infettive Spallanzani di Roma.

In Calabria arrivate 280 dosi

Questa mattina 280 dosi di vaccini Pfizer/BioNtech, scortati dai militari del II reggimento dell’aviazione dell’esercito al policlinico universitario di Catanzaro, dopo essere giunti nella tarda serata di ieri all’aeroporto di Lamezia Terme. Da Catanzaro saranno poi smistati alle cinque aziende sanitarie provinciali e a quelle ospedaliere per essere così somministrati ad un campione scelto di personale sanitario fra medici, infermieri e operatori sociosanitari che hanno deciso di aderire volontariamente alla campagna vaccinale partita oggi in tutta Europa.

A Cosenza 60 dosi Barbara Modafferi

E’ Barbara Modaffari (foto) la prima operatrice sanitaria dell’Annunziata ad aver iniettato la prima dose del vaccino anticovid. Reggio Calabria di nascita cosentina di adozione, la dr.ssa Modafferi, 49 anni,  è infermiera nel reparto di Terapia Intensiva e Rianimazione. 

Come previsto, nel pieno rispetto della tabella di marcia, predisposta e coordinata dal direttore della UOC Protezione e Prevenzione Ambientale, dr Lucio Marrocco,  sono iniziate le operazioni di vaccinazione nell’ambulatorio dedicato alla preo-spedalizzazione, allocato nell’ingresso principale dell’ hub di Cosenza. L’Ospedale dell’Annunziata – punto ospedaliero di vaccinazione – somministrerà, nella giornata di oggi, le prime 60 dosi del vaccino anti-Covid19 – 30 destinate agli operatori dell’ Azienda Ospedaliera e 30 a quelli dell’Asp.

Il vaccino giunto nell’hub di Cosenza alle ore 9,45 proveniente dalla Farmacia del Mater Domini di Catanzaro, è stato consegnato all’equipe di medici vaccinatori  – dr.ssa  Monica Loizzo e il dr Roberto Pellegrino – che procederanno ad eseguire le somministrazioni.

Le parole di Conte e Speranza

«Oggi l’Italia si risveglia #Vaccineday. Questa data ci rimarrà per sempre impressa. Partiamo dagli operatori sanitari e dalle fasce più fragili per poi estendere a tutta la popolazione la possibilità di conseguire l’immunità e sconfiggere definitivamente questo virus»: queste le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte su twitter nel giorno del V-Day in Italia e in Europa. 

«E’ una giornata che aspettavamo a tempo». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza subito dopo le prime tre vaccinazioni alla Spallanzani di Roma. «Arriva la luce ma bisogna resistere ancora alcuni mesi. Non e’ finita ancora e serve sempre il rispetto delle regole». «Oggi è una giornata di speranza, ma ci aspettano ancora mesi di una dura battaglia». Lo dice il leader del Pd e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti allo Spallanzani dopo i primi vaccini. «Oggi è l’inizio di una fase nuova – ha aggiunto – ma sarà lunga per ottenere dei risultati, perché andranno vaccinate milioni di persone. Serve una campagna di massa che arriverà alle persone tra qualche mese».

Le 9.750 dosi di vaccino Pfizer-BioNTech consegnate a tutti i Paesi europei oggi per il vaccino day sono in numero “simbolico”. La distribuzione vera e propria – fa sapere il ministero della Salute in una nota – partirà dalla settimana che inizia il 28 dicembre e all’Italia arriveranno circa 470mila dosi ogni settimana.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com