Cultura&Spettacolo

Anche Cosenza ha la sua Effe

Cosenza – F come filosofia, favole, fiabe, f come fantasy, fumetti, fantascienza, f come Feltrinelli; la grande Effe rossa racchiude in sè mille volti, mille storie impresse a caratteri neri su fogli bianco latte, mille speranze da leggere e assaporare; pagine e pagine da sfogliare, consumare, “stuprare”, contenuti e concetti da fare propri per essere realmente padroni di se stessi e non schiavi di un sistema putrido e corrotto. Si dice che la cultura non fa mangiare ma sicuramente incrementa la ricchezza interiore, dà degli strumenti che aumentano e migliorano quel senso critico che non ti fa seguire la massa ma ti porta contro corrente.

“Cambiare il mondo con i libri, combattere le ingiustizie con i libri” era questo il motto di Giangiacomo Feltrinelli fondatore della casa editrice; un pensiero che racchiude in sè “la missione”

Il Sindaco Mario Occhiuto all'inaugurazione della Feltrinelli

dell’intero gruppo editoriale che, negli anni, si è esteso a macchia d’olio per tutta l’Italia. Finalmente dopo 30 anni anche la città dei Bruzi ha nuovamente la sua libreria Feltrinelli e, ieri pomeriggio, è stata finalmente inaugurata e aperta al pubblico.

Alle ore 18,00 in punto le porte della Effe sono state aperte da Inge Feltrinelli e Carlo Feltrinelli che hanno accolto con gioia la moltitudine di gente presente nella piazza antistante; un viaggio tra libri, cd, gigantografie di Roberto Saviano e Vinicio Capossela, una full immersion tra frasi di Pablo Neruda, Emy Winehouse e Giangiacomo Feltrinelli, una passeggiata tra la cultura viva con sotto il naso l’odore di cambiamento, di nuovo, di libri appena stampati.

Una libreria di 400 metri quadri posta nel centralissimo Corso Mazzini, una libreria che si snoda su due piani per contenere 20.000 libri di genere differente, 3.000 titoli tra cd e dv e un assortito reparto di cartoleria. Le librerie Feltrinelli non sono solo punti di vendita ma anche, e soprattutto, luoghi di ritrovo e di confronto tra diverse generazioni; nella nuova sede, infatti, è stata adibita l’area Kidz, un reparto dedicato interamente ai giovani lettori, uno spazio in cui stimolare la loro immaginazione e soddisfare e appagare la loro curiosità.

Una ventata di novità per la città dei Bruzi e per il suo Sindaco Mario Occhiuto che, ieri pomeriggio, si è aggirato soddisfatto e interessato per gli scaffali della libreria accompagnato dall’assessore alla comunicazione e alle strategie attive per il lavoro del Comune di Cosenza Rosaria Succurro.

Cibiamoci e sfamiamoci di cultura dunque perché il sapere rende potenti, ingestibili, indomabili; chi ha cultura difficilmente abbasserà la testa, chi ama il sapere difficilmente accetterà compromessi, chi non vuole diventare appetibile schiavo del sistema impara, studia, insegna, legge.

Annabella Muraca

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top