Cultura&Spettacolo

Il Lions Club Cosenza Host in Puglia per ricordare Sergio Cosmai

BISCEGLIE – Si è svolto presso l’auditorium del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Bisceglie il convegno “In difesa della legalità” organizzato dal Club Lions cittadino alla presenza di numerose autorità civili e Lionistiche.

Fra i gruppi partecipanti anche il club Lions Cosenza Host che, con un folto gruppo di soci, si è recato nella città pugliese per onorare la memoria di Sergio Cosmai, ucciso in un attentato a Cosenza il 12 marzo del 1985.

Il convegno si è aperto con i saluti del presidente Lions Club di Bisceglie, Sante Attolini, del presidente Lions Club Cosenza Host, Cosmo Maria Gagliardi, del Sindaco di Bisceglie e Presidente della provincia BAT, avv. Francesco Spina, dell’immediato past Governatore distretto 108 ab Puglia, Giovanni Ostuni e del dirigente scolastico prof. Giambattista Colangelo.

Particolarmente significativo il saluto del presidente Cosmo Maria Gagliardi che, rivolgendosi principalmente ai ragazzi dell’istituto,  destinatari del significato più profondo della manifestazione In difesa della legalità, partendo dalle parole della prof.ssa Tiziana Palazzo, impresse sull’invito “Mio Marito non era un eroe ma un uomo semplice un uomo della stato”, si è soffermato sulla figura dell’eroe, lanciando un messaggio di speranza  e sostenendo il coraggio di fronte a drammatici accadimenti che segnano la storia, la forza di non girarsi dall’altra parte, di ricordare e di essere seme per un futuro improntato sulla civiltà e sulla legalità.IMG_2810

Relatori della manifestazione S.E. dr.ssa Clara Minerva Prefetto Provincia BAT, dott. Pasquale Drago, Procuratore Aggiunto DDA Bari e prof.ssa Tiziana Palazzo, moglie del compianto Sergio Cosmai.

Il dott. Drago, ha dettagliatamente relazionato sulla fase delle indagini e sui processi che si sono svolti fra Bari e Cosenza, essendo stato egli stesso assegnato a seguire l’omicidio Cosmai.

Toccante, l’intervento della prof.ssa Palazzo che ha narrato con grande dignità gli accadimenti di quel tragico 12 marzo 1985, lamentando infine il mancato riconoscimento di Sergio Cosmai fra le vittime di mafia.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com