Società&Partecipazione

“Clementine antiviolenza”, iniziativa in memoria delle vittime di femminicidio

clementine

clementineCOSENZA – Grande successo anche quest’anno per l’iniziativa a sostegno dei Centri antiviolenza e delle vittime di femminicidio .
L’iniziativa “Clementine antiviolenza”  giunta alla sua terza edizione e promosso da Confagricoltura Donna Calabria, da Confagricoltura Cosenza, in collaborazione con il Consorzio IGP Clementine di Calabria e  con il patrocinio dell’Amministrazione comunale si è tenuta il 25 Novembre, data prescelta  dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per l’istituzionalizzazione della Giornata Internazionale contro la violenza alle donne, in memoria delle tre sorelle Mirabal, assassinate sotto la dittatura di Trujillo, proprio nella giornata del 25.
L’iniziativa ha coinvolto le città di Venezia, Firenze e Cosenza, ed ha permesso ai cittadini di acquistare una confezione di clementine a fronte di un contributo simbolico,  a sostegno della lotta contro una piaga sociale così grave ed attuale.
Paola Granata, presidente di Confagricoltura Donna Calabria, in conferenza stampa ha illustrato l’iniziativa, sottolineando la scelta dell’agrume nostrano come simbolo di una battaglia tanto importante quanto attuale . “Una vita violata è anche un frutto violato e anche quest’anno abbiamo dedicato la giornata alla memoria di Fabiana Luzzi – ha spiegato la Presidente – che, appena sedicenne, è scomparsa nel 2013 per mano del suo ex fidanzato, in un agrumeto”.
Sosteniamo il Centro contro la violenza alle donne ‘Roberta Lanzino’ – ha aggiunto Paola Granata – in memoria di Fabiana, con uno dei prodotti migliori proveniente dalla Calabria, simbolo di un ritorno ai buoni princìpi e ai valori positivi”.
Entusiasta Antonella Veltri, portavoce del Centro Lanzino, impegnata sul fronte della Rete nazionale dei centri antiviolenza. “Ho ripetuto volentieri l’esperienza con Confagricoltura, rinnovandola anche in altre regioni d’Italia – ha dichiarato la Veltri –  poiché è stata creata una rete di solidarietà importante, che ha altresì permesso la valorizzazione di uno dei nostri migliori prodotti”.
Positivo il commento del Presidente dell’Unione Agricoltori di Cosenza, Fulvia Caligiuri. “La manifestazione testimonia la responsabilità sociale sentita anche dalle imprese agricole che, già da qualche anno, dimostrano la propria attenzione verso la lotta di piaghe sociali così attuali”.
Soddisfatto anche Massimo Bozzo, assessore alla vita del Comune di Cosenza , il quale ha affermato che “l’iniziativa mi ha coinvolto sia da cittadino che da amministratore, soprattutto sapendo che un piccolo contributo di tutti noi cittadini può essere di aiuto a tante donne, ancora omertose rispetto alle angherie subite”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com