Calcio

Dov’è finito il Rende?

Rende – Turris 1-3

RENDE (3-5-2): Puterio 5,5; Sanzone 5 Marchio 5 Modesto 5; Viteritti 6,5 (30’ st Godano 5) Boscaglia 5,5 (12’ st Gigliotti 5) Benincasa 6 De Marco 5,5 Faraco 5; Ferreira 5 (23’ st Vivacqua 5,5) Actis Goretta 5,5. In panchina Falcone, Fiore, Manes, Crispino, Serleti, Azzinnaro. Trocini
TURRIS (4-4-2): Abagnale 6,5; Barbiero 6 De Gol 6,5 Imparato 6,5 Perinelli 6,5; Morella 6,5 (23’ st Palumbo 6) De Rosa 6,5 Danucci 6,5 Somma 6,5; Picci 6,5 Evacuo 6,5 (23’ st Varriale 6,5). In panchina: Atteo, Schettino, Salvatore, Petrone, Perfetto, Gallo, Sperandeo. All: Baratto
ARBITRO: Ricci di Firenze
MARCATORI: 15’ pt Evacuo (T), 12’ st Viteritti (R), 34’ st Varriale (T), 42’ st Marchio (R, aut)
NOTE: Spettatori 400 di cui 100 provenienti da Torre del Greco. Ammoniti Benincasa (R), De Gol (T), Somma (T), Danucci (T), Gigliotti (R). Angoli 3-1 in favore del Rende. Recuperi 1’ pt e 4’ st

RENDE – Incappa nella seconda sconfitta consecutiva il Rende. A sbancare il “Lorenzon” è una Turris cinica che sfrutta alla perfezione gli episodi di una partita che i biancorossi avrebbe potuto gestire in maniera diversa. A partire forte è però il Rende che nei minuti iniziali per ben tre volte va vicino al vantaggio: prima tocca a Marchio vedersi deviare il tiro in angolo, poi Ferreira non trova l’impatto su un cross di Viteritti, infine ancora Ferreira di testa ma Abagnale compie un vero e proprio miracolo. La Turris soffre ma alla prima occasione passa in vantaggio: al 15′ Evacuo controlla bene e fulmina Puterio. Il Rende accusa il colpo, la formazione di Trocini cerca di prendere nuovamente in mano il pallino del gioco ma va a scontrarsi con il muro eretto da Baratto. Al 45′ il Rende reclama per un fallo di mano di un difensore in barriera su calcio di punizione di Modesto ma il direttore di gara fa cenno di proseguire. Nella ripresa scende in campo un Rende diverso nell’atteggiamento mentale e i risultati si vedono al 12′ quando Viteritti sfrutta una sponda di testa di Ferreira e da posizione defilata infila Abagnale. Il Rende torna padrone del campo grazie anche all’imprevedibilità che Gigliotti riesce a dare alle ripartenze. Trocini butta nella mischia anche l’ultimo arrivato Vivacqua. La pressione dei biancorossi cresce con il passare dei minuti anche perché la Turris abbassa il baricentro: De Marco ci prova dalla distanza ma la mira non è precisa. Ma come era già successo nel primo tempo a passare è di nuovo la Turris: sponda di Picci per Varriale, tiro di prima intenzione palla sul palo e poi in rete. La frittata il Rende la confeziona al 42′: retropassaggio avventato di Marchio, Puterio si fa scivolare la palla sotto la suola che rotola in rete.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top