Calcio

Totti incanta, Dzeko segna: per il Crotone è notte fonda

ROMA – CROTONE 4-0

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi (80’ Emerson), Manolas (71’ Juan Jesus), Fazio, Peres; Paredes, Strootman; Salah (66’ Iturbe), Totti, El Shaarawy; Dzeko. A disp.: Alisson, Lobont, Nainggolan, Perotti, De Rossi, Seck, Gerson. Allenatore: Spalletti

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Ceccherini, Claiton, Ferrari; Sampirisi (61’ Martella), Rohden (46’ Nalini), Crisetig, Capezzi, Salzano; Palladino (66’ Stoian), Falcinelli. A disp.: Festa, Cojocaru, Barberis, Cuomo, Dussenne, Trotta, Simy. Allenatore: Nicola

ARBITRO: Russo di Nola

MARCATORI: 26’ El Shaarawy (R), 37’ Salah (R), 48’, 57’ Dzeko (R)

NOTE: Ammoniti: 50’ Nalini (C). Recupero: 0’ pt, 2’ st

ROMA – Il Crotone per la storia, la Roma per rilanciarsi. Sono queste le premesse di una partita che, almeno sulla carta, si presenta a senso unico. Spalletti ritorna al 4-2-3-1 tanto caro al tecnico toscano nella sua prima esperienza nella capitale ma la notizia è il rientro fra i titolari di capitan Totti. A centrocampo spazio e Paredes e Strootman (riposano De Rossi e Nainggolan) mentre in avanti, oltre al già citato Totti, trova spazio anche El Shaarawy dal primo minuto a discapito di Perotti. Nicola risponde con il 3-5-2: Capezzi rientra sulla fascia sinistra, in attacco il duo scelto è Palladino-Falcinelli. totti-roma Subito in attacco la Roma che dopo 30 secondi si guadagna il primo calcio d’angolo. Sullo sviluppo del corner battuto dal capitano giallorosso si avventa Florenzi, ma la palla termina sul fondo. Al 5° altro squillo della Roma con Dzeko che dall’interno dell’area di rigore trova il tiro che termina sul palo esterno. Ancora Roma al settimo: Gran palla, di un inspirato Totti, ad imbeccare Bruno Peres ma è bravo Sampirisi a chiudere al limite. Al 10° il primo tentativo dei calabresi con Palladino che prova in area di rigore a calciare ma la palla viene ribattuta. La Roma continua a fare la partita ma a ritmi molto bassi ed il Crotone riesce a difendersi in maniera compatta. Al minuto 26 la Roma piega la resistenza degli squali: Florenzi sfonda sulla destra guadagnando il fondo, cross per El Shaarawy che con il piattone calcia spiazzando Cordaz anche a causa della deviazione di Claiton. E’1-0. Prima vera accelerazione della squadra di casa dopo 20 minuti soporiferi. Crotone che adesso sarà costretto a scoprirsi per rimettere in piedi la gara. Alla mezz’ora ancora un occasione per Palladino che, dopo un controllo di petto, calcia dall’interno dell’aria di rigore sfiorando il palo. Chance sciupata dall’attaccante rossoblu. Nel momento migliore della squadra di Nicola colpisce ancora la Roma: Salah scambia con El Shaarawy e sulla palla di ritorno non lascia scampo a Cordaz. 2-0 per i capitolini subito dopo il gol divorato da Palladino. Al 43° e 44° altre occasioni per i giallorossi con Dzeko prima, fermato da Cordaz, ed El Shaarawy poi, palla che sfiora il palo e termina sul fondo. Si conclude così il primo tempo dell’Olimpico con il rimpianto per il Crotone di non aver sfruttato l’occasione con Palladino per il pareggio. tottiIl secondo tempo inizia come si era chiuso il primo: Roma in attacco e Crotone che cerca di sfruttare qualche ripartenza. Al 47° ci prova Florenzi dal limite ma Cordaz blocca in due tempi. Un minuto più tardi arriva il tris della Roma: palla pazzesca di Totti in profondità per Dzeko che a tu per tu con il portiere rossoblu lo supera con un pallonetto. E’ notte fonda per il Crotone. La Roma adesso ha in mano la partita e la palla, incollata sui piedi dei giallorossi. Al 57° arriva il poker: ripartenza di Salah che serve Dzeko che insacca il pallone in rete per il 4 a 0. Al 60° rigore per il Crotone: Florenzi stende Falcinelli e Russo indica il dischetto. Sulla palla Palladino che si fa ipnotizzare incredibilmente dal portiere polacco e subito dopo Nicola lo sostituisce con Stoian. Serata da dimenticare per l’attaccante rossoblu. Al minuto 69 ci prova Iturbe appena entrato ma il suo tiro impatta su Dzeko e diventa facile presa per Cordaz. Roma che continua a padroneggiare nel gioco e nel possesso palla con il Crotone che sembra scoraggiato. Al 78° Salzano tenta il tiro della vita: botta dai 35 metri che si stampa sul palo. Squali anche sfortunati. A dieci dal termine i 22 in campo sembrano aspettare solo il fischio finale del match che arriva dopo 2 minuti di recupero.

Altra sconfitta per un Crotone mai entrato realmente in partita facilitando le cose ad una Roma padrona del match dal primo all’ultimo minuto.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top