Cronaca

Estorsione ai danni dei dipendenti, indagati due imprenditori agricoli

LAMEZIA TERME (CZ) – La Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha emesso un’informazione di garanzia e contestuale avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di due imprenditori agricoli per estorsioni ai danni dei loro 95 dipendenti.
Dai controlli dei finanzieri, attraverso il monitoraggio di automezzi,  sopralluoghi,  appostamenti e pedinamenti, sono stati acquisiti elementi indiziario circa l’illecito sistema retributivo adottato dagli imprenditori. Dalle indagini è emerso lo sfruttamento illecito dei dipendenti che soffiava in estorsioni. In particolare, i finanzieri hanno scoperto che gli imprenditori costringevano i dipendenti ad accettare retribuzioni minori rispetto a quelle risultanti in busta oppure non corrispondenti a quelle previste dal contratto nazionale del lavoro,  con la minaccia di immediato licenziamento o, prima dell’instaurazione del rapporto di lavoro, con il rigetto della richiesta di assunzione. Le indagini hanno consentito di appurare che il sistema distorsivo era stato eseguito nei confronti di 95 dipendenti melodici periodo compreso tra il gennaio e il febbraio del 2016 e che i braccianti erano di nazionalità prevalentemente extracomunitaria.

Print Friendly, PDF & Email





To Top