Calcio

Braglia: «Aspetto psicologico da rivedere». Nesta: «Primo tempo regalato al Cosenza»

Piero Braglia

COSENZA – Tempo di commenti in sala stampa nel dopo partita tra il Cosenza di Braglia e il Perugia. Alla rete di Maniero ha risposto quella di Kingsley nella seconda frazione di gioco (foto ilcosenza.it).  

Braglia e il Cosenza che non vince

Braglia analizza il cammino deficitario della formazione rossoblù al termine dei 90 minuti. «Purtroppo non riusciamo a vincere – afferma Braglia – ma questa è una situazione che non ci sta bene. La squadra prende paura nel momento in cui deve vincere. Non riusciamo a gestire al meglio le gare trovando molte difficoltà soprattutto nel secondo tempo».

Il Cosenza si è fatto ribaltare, nuovamente, nella gara giocata questo pomeriggio. «Avendo 3 sostituzioni le scelte sono poche. Nel primo tempo Mungo, Garritano e Palmiero hanno fatto molto bene. Appena iniziamo a giocare, e pressare meno, il boccino passa agli avversari. È chiaro che le partite girano. Al momento i ragazzi dovranno lavorare, quanto prima, per risolvere questa paura della vittoria». I rischi ai quali si espone la formazione rossoblù non sono molti ma risultano letali in ottica del risultato finale. «Bisognerà lavorare sin da subito per superare questa fase critica – continua Braglia – ma sono sicuro che riusciremo a gestire, al meglio, le partite. Secondo me abbiamo fatto un ottimo primo tempo mentre nel secondo si cala e anche tanto».  

Maniero e il gol del vantaggio

L’attaccante del Cosenza ha realizzato la rete nel primo tempo ma non è riuscito a ripetersi prima della sostituzione. «Arrivati a questo punto – dichiara l’attaccante del Cosenza – penso che ci sia un problema psicologico. D’altro canto però credo che nel primo tempo c’era un rigore netto che l’arbitro non ci ha concesso».

Un pareggio, il terzo nell’attuale campionato di Serie B, che non va assolutamente sottovalutato. «Non abbiamo fatto male ma caliamo non tanto dal punto di vista fisico quanto sotto l’aspetto mentale. Bisognerà lavorare per correggere al più presto questa situazione». 

Nesta e il pari del Perugia

L’allenatore degli umbri mette in risalto le difficoltà riscontrate nei primi 45 minuti di gioco. Tante disattenzioni e molta sofferenza. «Abbiamo fatto un bruttissimo primo tempo – dichiara Nesta – la squadra era molto impaurita. Nella seconda parte si è fatto meglio ma non mi piace questa situazione venuta fuori».

Nel secondo tempo il Perugia ha chiuso con un 4-3-1-2 provando a modificare le sorti del match. «Ho modificato alcune situazioni di gioco ma credo che questa sia una realtà da vivere intensamente. In diverse circostanze c’è poca maturità, si ha troppa paura di sbagliare. Le squadre devono sempre dimostrare un atteggiamento positivo». 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com