Calcio

Il Cittadella vince con il minimo sforzo contro il Cosenza

COSENZA – CITTADELLA 1-2

COSENZA (3-5-2): Perina 5,5; Capela 5 Schiavi 5 Legittimo 5; Baez 5 (18’ st Casasola 5,5) Broh 5,5 Bruccini 5 Sciaudone 4,5 (36’ st Pierini sv) D’Orazio 5,5 (18’ st Asencio 5); Machach 5,5 Carretta 5. In panchina: Saracco, Corsi, Lazaar, Idda, Bahlouli, Monaco, Bittante, Prezioso. Allenatore: Occhiuzzi 5,5.

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari 6; Mora 6 Pavan 6 Frare 6 Benedetti 6; Vita 6,5 Branca 6 Proia 6; Luppi 6; Stanco 6,5 (35’ st Panico sv) Diaw 6. In panchina: Maniero, Iori, Bussaglia, D’Urso, Rizzo, Rosafio, Ventola, Rosa. Allenatore: Venturato 6.

ARBITRO: Di Martino di Teramo 6.

MARCATORI: 5’ st Stanco, 30’ st Vita (CI), 45’ st Asencio (CO).

NOTE: spettatori 2548, nessun tifoso ospite. Ammoniti: Baez, Schiavi (CO), Pavan, Diaw (CI). Angoli: 8-4. Recupero: 1‘ pt, 4‘ st.

COSENZA – Il campionato del Cosenza continua a vivere di momenti negativi: ennesima sconfitta casalinga contro il Cittadella.

Si riparte dal 3-5-2 per il Cosenza con Occhiuzzi che sostituisce lo squalificato Pillon in panchina: spazio alla coppia d’attacco formata da Carretta e Machach. Il Cittadella, invece, si posizione con il 4-3-1-2 e diversi calciatori indisponibili.

Poche emozioni 

Il primo tiro arriva dalle parti di Perina e lo effettua Mora: la palla termina al lato della porta difesa dall’estremo difensore di casa. Incursione dalla sinistra di Sciaudone e calcia d’angolo per la respinta del difensore. Al minuto 20 azione personale di Branca che si accentra e lascia partire un tiro centrale prato da Perina.

Broh compie un’azione personale ma la conclusione è da dimenticare. Contropiede fulmineo di Machach che arriva davanti alla porta e serve Carretta: palla respinta dal portiere dopo il tiro con il piede mancino. La gara scorre e dopo un minuto di recupero le squadre si recano negli spogliatoi. 

Cittadella, doppio vantaggio a Cosenza

La ripresa parte senza cambi. Al minuto 5 Bruccini perde palla e permette a Stanco di fare fuori Broh con facilità depositando la palla in rete per il vantaggio ospite. Sciaudone prima e Baez dopo falliscono due importanti occasioni davanti al portiere. Doppio cambio al 18’: entrano Casasola e Asencio ed escono Baez e D’Orazio. 

Brivido per la porta di Perina con un pallonetto che termina fuori. Sciaudone viene servito da Carretta ma l’impatto con la sfera non è dei migliori. L’intensità offensiva del Cosenza stenta, così come le azioni propositive verso la porta avversaria. Al minuto 30 Vita segna con un tiro centrale che congela.

La gara scorre e in pieno recupero arriva il gol di Asencio che accende, soltanto per pochi attimi, una gara ormai già segnata dalla prestazione sottotono dei calciatori rossoblù.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com