Calcio

Coppa Italia, il Torino segna 4 reti nella gara con il Cosenza

Torino - Cosenza

TORINO – COSENZA 4-0

TORINO (3-5-2): Sirigu 6; Izzo 6 Nkoulou 6,5 (38’ st Ferigra sv) Moretti 6; De Silvestri 6 Meitè 6 Rincon 6,5 Baselli 7,5 (31’ st Lukic) Berenguer 6; Iago Falque 7,5 Belotti 8. In panchina: Ichazo, Rosati, Valdifiori, Niang, Ansaldi, Edera, Parigini, Bremer. Allenatore: Mazzarri 7.

COSENZA (3-5-2): Saracco 5,5; Idda 5,5 Dermaku 6 Tiritiello 6; Corsi 6 Bruccini 6 Palmiero 5,5 (1’ st Bearzotti 6) Varone 6 D’Orazio 5,5; Perez 5,5 (9’ st Di Piazza 5,5) Tutino 5,5 (36’ st Bàez sv). In panchina: Cerofolini, Pellegrino, Schetino, Azzinnari, Anastasio, Pascali. Allenatore: Braglia 5,5.

ARBITRO: Abisso di Palermo 6

MARCATORI: 9’ pt Baselli, 27’ pt, 21’ st Belotti, 23’ st Rincon (T).

NOTE: spettatori 10mila circa di cui 400 ospiti. Ammoniti: Berenguer (T), Corsi, Bearzotti, Idda (C). Angoli: 5-2. Recupero: 0‘ pt, 2‘ st.

TORINO – Il Torino vince con un secco 4-0 contro il Cosenza. Prestazione importante quella dei granata, positiva la prova di alcuni calciatori rossoblù nonostante il passivo. I silani sono reduci dalla vittoria di Trapani.

Partita di prestigio quella del Cosenza in casa del Torino (foto pagina Facebook dei granata). La formazione piemontese, allenata dal tecnico Walter Mazzarri, si schiera con il 3-5-2 mandando in avanti la temibile coppia Iago Falque-Belotti. Novità in casa granata per l’ingresso di Moretti e Berenguer dal primo minuto. Anche il Cosenza opta per il medesimo modulo.

Novità in ogni reparto per i rossoblù: in campo dall’inizio Tiritiello, Bruccini e Tutino a supporto del compagno di reparto Perez. Prima della gara un minuto di silenzio per la recente scomparsa dell’ex allenatore del Torino Gustavo Giagnoni.

Torino in vantaggio, prima Baselli poi Belotti

Prime fasi di studio da parte di entrambe le squadre scese in campo. I granata provano ad attaccare sfruttando le fasce mentre la formazione di Braglia cerca di ripartire attraverso la circolazione della sfera. Al minuto 9 cross al centro di Iago Falque da calcio d’angolo e tiro al volo, in bello stile, di Baselli.

Al 18’ conclusione a giro di Berenguer ma la conclusione termina al lato rispetto alla porta di Saracco. Sugli sviluppi di un contropiede Belotti calcia con precisione sul secondo palo superando Saracco. La reazione del Cosenza giunge al 29’ con un colpo di testa del difensore Dermaku: palla alta sopra la traversa. Dopo 120 secondi Baselli sbaglia da pochi passi nonn inquadrando lo specchio della porta.

Si accende il Torino targato Belotti

Si riparte con un cambio per il Cosenza. Fa il suo ingresso Bearzotti al posto di Palmiero: in cabina di regia si posiziona Bruccini. Anche in avanti c’è spazio per Di Piazza che subentra a Perez. Corsi al 18’ fa fuori 2 avversari ma la conclusione non dà l’esito sperato favorendo, di fatto, l’intervento di Sirigu.

Nel giro di pochi minuti va prima a segno Belotti e poi Rincon: difesa del Cosenza in affanno. La formazione silana prova a reggere il contraccolpo del Torino ma la differenza di categoria e di uomini è veramente elevata. Ultimo cambio del Cosenza che fa uscire Tutino facendo entrare Bàez. Il centravanti uruguaiano prova ad entrare in partita ma il tiro è da dimenticare. Subito dopo tenta il tiro anche Varone: palla fuori. Nel finale Belotti sfiora il terzo goal. Termina qui la gara dello stadio “Olimpico – Grande Torino”.

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com