Calcio

Cosenza e Benevento non vanno oltre il pareggio

Gennaro Tutino durante Cosenza - Benevento

COSENZA – BENEVENTO 0-0

COSENZA (3-5-2): Perina 6,5; Idda 6,5 Dermaku 6,5 Legittimo 6; Corsi 6 Bruccini 6 Palmiero 6,5 Mungo 6 (36’ st Garritano sv) D’Orazio 6 (32’ st Baez sv); Tutino 6,5 Baclet 6 (23’ st Maniero 5,5). In panchina: Cerofolini, Saracco, Perez, Di Piazza, Tiritiello, Schetino, Pascali. Allenatore: Braglia 6.

BENEVENTO (3-4-2-1): Montipò 6.5; Antei 6 Billong 6 Di Chiara 6; Buonaiuto 6,5 (38’ st Del Pinto sv) Tello 5,5 Bandinelli 6 Letizia 6; Improta 6 Coda 6,5; Asencio 5,5 (13’ st Ricci 6). In panchina: Puggioni, Gori, Sparandeo, Tuia, Gyamfi, Insigne, Nocerino, Cuccurullo, Volpicelli, Filogamo. Allenatore: Bucchi 6.

ARBITRO: Pillitteri di Palermo 6.  

NOTE: spettatori di cui ospiti. Al 41’ pt espulso il tecnico Braglia (c) per proteste Ammoniti: D’Orazio (C), Antei, Bandinelli, Buonaiuto (B). Angoli: 4-5. Recupero: 3‘ pt, 3‘ st.

COSENZA – Termina in parità la gara tra il Cosenza e il Benevento. Una traversa per i calabresi e un palo per i campani. 

Dopo 23 ore dallo stop, causato dall’assenza di drenaggio relativo al manto erboso del “Marulla”,  si ritorna in campo. La formazione di casa propone il 3-5-2 mandando in campo dal primo minuto Baclet in avanti e Palmiero in cabina di regia. Assenti Bearzotti, Varone e Verna. I campani si schierano con il 3-4-2-1. Improta e Coda giocano dietro l’unica punta Asencio. 

Cosenza, espulso mister Braglia per proteste

La gara inizia subito forte. Al minuto 4 calcio di punizione di Corsi e spizzata di testa del difensore Dermaku che, però, viene bloccato senza problemi da Montipò. Il difensore albanese cerca la rete dallla distanza al 18’ ma il portiere giallorosso compie un ottimo intervento mandando la palla sulla traversa. 

I ritmi sono alti ragion per cui il Benevento tenta di colpire l’avversario. Coda prende possesso della sfera e dai 25 metri fa partire una potente conclusione ma Perina è attento ed evita, di fatto, che la palla entri nel proprio specchio di porta. Un’altra occasione giunge al 37’ sui piedi di Tutino: palla abbondantemente alta. Si chiude senza reti la prima frazione di gioco.

I giallorossi colpiscono un palo

Nella ripresa Di Chiara prova il tiro con il mancino ma la sfera termina a sinistra rispetto alla porta difesa da Perina. Al minuto 17 Buonaiuto colpisce il palo dopo la deviazione di Idda. Sull’asse Mungo-D’Orazio quest’ultimo non è lesto nel piazzare la palla favorendo l’intervento di Antei che è quasi come un gol.

Subito dopo la gara si accende con gli ingressi di Baez e Maniero mentre Bucchi opta per il 3-4-3 con l’approdo di Ricci. Nel finale di gara illusione ottica per i tifosi rossoblù. Bruccini colpisce la palla di testa ma la conclusione termina sulla parte esterna della rete. Finisce senza gol la gara odierna: punto numero 15 per il Cosenza. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com