Calcio

Il Cosenza conquista la Serie B nella finale di Pescara, Siena battuto all’Adriatico (FOTO)

Festeggiamenti Siena - Cosenza

SIENA – COSENZA 1-3

SIENA (4-3-3): Pane 5; Brumat 5,5 (7’ st Guerri 6) Sbraga 5,5 (7’ st D’Ambrosio 5,5) Panariello 6 Mahrous 5,5 (44’st Solini sv); Cleur 6 Damian 5,5 (44’ st Dossena sv) Vassallo 5,5; Emmausso 5,5 (23’ st Guberti 6) Neglia 6,5 Marotta 6,5. In panchina: Rossi, Crisanto, Cristiani, Nassi, Biancalani, Fontana. Allenatore: Mignani 5,5

COSENZA (3-5-2): Saracco 7; Idda 7 Dermaku 7 Camigliano 7; Corsi 7,5 (44’ st Boniotti sv) Mungo 7 (25’ st Calamai 7) Palmiero 7,5 Bruccini 8 D’Orazio 8; Tutino 8,5 (39’ st Perez sv) Okereke 7,5 (25’ st Baclet 7,5). In panchina: Zommers, Quintiero, Ramos, Pasqualoni, Trovato, Loviso, Braglia. Allenatore: Braglia 8,5

ARBITRO: Massimi di Termoli 6

MARCATORI: 35’ pt Bruccini, 3’ st Tutino (C), 28’ st rig. Marotta (S), 42’ st Baclet (C)

NOTE: spettatori 13mila circa. Ammoniti: Marotta, Marhous (S), Baclet (C). Angoli: 2-3. Recupero: 2‘ pt, 4‘ st

PESCARA – Si fa festa in casa Cosenza per la vittoria di Pescara contro il Siena che vuol dire Serie B. Decisive le marcature di Bruccini, Tutino e Baclet (foto galleria a cura di Francesco Farina). Una partita magistrale quella condotta dai calabresi. Si ritorna in Cadetteria dopo 15 anni.

La squadra del Cosenza, in campo a Pescara per la finale, propone il 3-5-2 già visto nella partita di ritorno contro il Südtirol. I rossoblù schierano la consolidata coppia d’attacco composta da Okereke e Tutino. Unica novità per il difensore Camigliano che parte dal primo minuto. Il Siena deve rinunciare a 5 uomini causa squalifica: Mignani manda in campo il solito 4-3-3. Oltre 8mila i tifosi rossoblù, 1500 circa quelli del Siena.

La freddezza di Bruccini premia il Cosenza

Il primo tiro della gara giunge al minuto 7 con una conclusione sbilenca di Neglia che termina fuori. Parte subito forte il Siena mentre il Cosenza cerca di scrutare al meglio le mosse dell’avversario. La squadra senese gioca con il tridente mobile Marotta-Emmausso-Neglia tentando di trovare i varchi giusti. Imbeccata al 23’ di D’Orazio che si fa 50 metri per poi lasciar partire un tiro che, però, viene parato centralmente da Pane.

Subito dopo azione sulla fascia destra di Tutino non finalizzata dal compagno di squadra Palmiero: conclusione debole. Al minuto 31 calcio di punizione dai 25 metri, da parte di Bruccini, ma la barriera respinge. La rete del Cosenza arriva al 35’ con una conclusione ravvicinata di Bruccini che fa esplodere il pubblico rossoblù. L’occasione dei silani al 44’ vede Mungo sfiorare il primo palo della porta difesa da Pane.

Tutino a segno, accorcia Marotta

Intervallo senza cambi da ambo le parti. Al minuto 3 contropiede fulmineo del Cosenza finalizzato da Tutino che gonfia la rete con un tiro preciso sulla parte alta della porta. Doppio cambio per il Siena: escono Brumat e Sbraga ed entrano Guerri e D’Ambrosio. Continua il momento positivo del Cosenza sull’asse Mungo-D’Orazio con il furetto ex Pistoiese che la manda fuori.

Il Siena le prova tutte inserendo Guberti al posto di Emmausso. Il Cosenza risponde con l’ingresso di Calamai e Baclet al posto di Mungo e Okereke. Subito dopo Dermaku atterra Marotta: calcio di rigore. Dal dischetto va il centravanti bianconero che accorcia le distanze. Al 32’ D’Ambrosio compie un errore dopo il quale Bruccini la passa a Tutino che non ha colpito per come avrebbe voluto.

Attacca il Siena ma la chiude Baclet

Esce al 39’ Tutino e fa il suo ingresso Perez per mantenere attivo l’attacco del Cosenza. Appena entrato Baclet si invola al 42’ e segna il terzo goal su assist di Palmiero. L’arbitro assegna 4 minuti di recupero. Euforia a mille per la squadra di Braglia che può soltanto gioire. Sussulto nel finale per i bianconeri ma il Cosenza resiste: si fa festa per i colori rossoblù.

Alessandro Artuso

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top