Calcio

Cosenza, altro punto conquistato a Padova per la salvezza

Padova - Cosenza

PADOVA – COSENZA 0-0

PADOVA (4-3-1-2): Minelli 6,5; Madonna 5,5 Ravanelli 6 Cherubin 6 Ceccaroni 5,5; Pulzetti 6 (25’ Capello 6) Calvano 6 Mazzocco 5,5; Lollo 6 (35’ st Cocco sv); Clemenza 6 (15’ st Bonazzoli 6) Mbakogu 6. In panchina: Morelli, Serena, Trevisan, Broh, Morganella, Marcandella, Cappelletti, Longhi, Andelkovic. Allenatore: Centurioni 6.

COSENZA (4-3-3): Perina 6,5; Bittante 5,5 (5’ st D’Orazio 6) Capela 6 Dermaku 6 Legittimo 6; Bruccini 6,5 Palmiero 6,5 (35’ st Schetino sv) Sciaudone 5,5; Embalo 6 (15’ st Litteri 6) Tutino 6 Baez 6. In panchina: Quintiero, Saracco, Mungo, Izco, Trovato, Garritano, Hristov. Allenatore: Braglia 6.

ARBITRO: Serra di Torino 6.

NOTE: spettatori 7243 di cui 684 ospiti. Ammoniti: Calvano (P), Litteri (C). Angoli: 3-8. Recupero: 0‘ pt, 4‘ st.

PADOVA – Dopo la vittoria nel derby con il Crotone non si chiude ancora la pratica salvezza per il Cosenza che pareggia a Padova. Una gara che termina senza reti e che permette ai calabresi di conquistare il punto numero 39. Problemi non di poco conto per il Padova che rischia di tornare in terza serie. 

Padroni di casa con il 4-3-1-2. Lollo si posiziona come trequartista alle spalle della coppia formata da Clemenza e Mbakogu. Il Cosenza risponde con il 4-3-3: in campo dal primo minuto il tridente composto da Embalo e Baez ai lati con Tutino come terminale centrale. 

Più Padova che Cosenza nel primo tempo

Padova - Cosenza Inizia con molta aggresività la gara dei rossoblù mentre il Padova ha difficoltà nei primi minuti a impostare una sortita offensiva efficace. I difensori di casa non riescono ad intercettare il cross al centro di Baez ma Embalo manca l’impatto di poco. Al minuto 19 Embalo cerca il tiro a giro dalla destra del rettangolo di gioco con la sfera che, però, non scende a dovere. Gli ospiti insistono in avanti grazie a un lancio di Palmiero ma Bruccini non arriva in bello stile nell’impatto con la palla.

La prima occasione del Padova giunge al 27’ con Pulzetti abile nel proporsi dalla distanza: Perina manda in angolo. I padroni di casa insistono con Calvano lesto nel provare l’improvvisa conclusione con palla fuori di poco. Capovolgimento di fronte per Legittimo e conseguente tiro di prima: sfera respinta dalla difesa. Giocata in bello stile di Tutino che serve con l’esterno il compagno Baez il quale si accentra tentando il colpo a giro con esito negativo.

Tante sostituzioni ma è 0-0 

Padova - CosenzaClamorosa l’occasione sbagliata da Sciaudone che ciabatta la sfera da pochi passi. Il primo cambio della gara arriva con l’ingresso di D’Orazio che si posiziona a sinistra in difesa mentre Bittante lascia il campo. Il Cosenza sbaglia un disimpegno in uscita ma a porta vuota il Padova sbaglia clamorosamente con Mazzocco: Braglia è su tutte le furie. Mbakogu prova il colpo a sorpresa ma è ancora Perina a sbagliare. Subito dopo Mazzocco sbaglia ancora una volta davanti all’area piccola.

Embalo da un lato e Clemenza dall’altro escono per lasciare spazio a Litteri e Bonazzoli. Calabresi pericoloso con un tiro di controbalzo dell’attaccante Tutino. Secondo cambio per Centurioni che fa Capello. Al 34’ Bonazzoli tenta la scossa senza raggiungere l’obiettivo sperato. Ultima sostituzione per il Padova che si gioca la carta Cocco. Schetino, intanto, prende la posizione di Palmiero. Altra occasione mancata di Sciaudone che fallisce un disimpegno errato dei padroni di casa.

Doppio miracolo di Minelli, una di Perina 

Forcing finale del Cosenza che si vede parare due tiri ravvicinati di Tutino prima e di Dermaku successivamente. Ancora un altro intervento di Perina che dice no alla rete di Cocco. Nel finale ha la meglio la stanchezza che decreta il pareggio per entrambe le formazioni. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com