Calcio

Cosenza sconfitto in casa dal Pordenone: la reazione tardiva non basta

Cosenza - Pordenone (foto Farina)

COSENZA – PORDENONE 1-2

COSENZA (4-3-3): Perina 5,5; Bittante 5 Capela 5 Idda 5,5 D’Orazio 5,5 (27’ st Lazaar 6); Bruccini 5 Greco 4,5 (15’ st Litteri 5) Sciaudone 5,5; Carretta 5 (1’ st Machach 6) Rivière 5,5 Baez 5. In panchina: Saracco, Corsi, Broh, Schiavi, Legittimo, Trovato, Monaco. Allenatore: Braglia 4,5.

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio 7; Vogliacco 6 Barison 6 Camporese 6 De Agostini 6,5; Zammarini 6,5 (37’ st Mazzocco sv) Burrai 6,5 Pobega 6,5 (25’ st Pasa 6); Gavazzi 6,5; Strizzolo 7,5 (14’ st Monachello 6) Candellone 7. In panchina: Bindi, Stefani, Chiaretti, Semenzato, Ciurria, Misuraca, Zanon, Bassoli, Almici. Allenatore: Strukelj 7.

ARBITRO: Ghersini di Genova 5.

MARCATORI: 30’ pt, 40’ pt Strizzolo (P), 28’ st Lazaar (C). 

NOTE: spettatori 4.604 di cui 11 ospiti. Espulso al 43’ st Camporese (P). Ammoniti: Litteri (C). Angoli: 8-12. Recupero: 2’ pt, 6‘ st. 

COSENZA – Il Cosenza non inverte la rotta e si complica la vita perdendo davanti al proprio pubblico contro il Pordenone. Un primo tempo totalmente da dimenticare e una reazione nel secondo che non è bastata (foto Farina). 

I padroni di casa lasciano in panchina Legittimo e devono rinunciare a Pierini, inserendo a sorpresa Carretta che non è al meglio. Un 4-3-3 rossoblù che sfida il 4-3-1-2 del Pordenone con la novità Candellone in avanti. 

Pordenone avanti di forza contro il Cosenza

Il Pordenone scruta l’avversario e con maggiore cattiveria propone il gioco sulle fasce e anche al centro del campo. D’Orazio, intanto, cerca di servire il compagno Carretta il quale, però, la manda alta. Decisivo l’intervento di Capela sul tiro di Zammerini al minuto 12. I neroverdi insistono contro la squadra di casa più sulle gambe. Al minuto 30 ospiti in vantaggio. Strizzolo anticipa nettamente Bittante e fa centro da pochi passi.

La reazione del Cosenza non è delle migliori. Ed è proprio per questo che ancora una volta Strizzolo, questa imbeccato da Candellone, anticipa Capela e fa centro con un tiro di forza che si stampa sulla parte interna della traversa. Squadra in evidente difficoltà con Baez che tenta l’azione personale: Di Gregorio chiude lo specchio. 

Lazaar segna e prova a riaprire la gara

Machach subentra a Carretta a inizio secondo tempo. Machach mette in grossa difficoltà Di Gregorio e sulla respinta Rivière colpisce la traversa da posizione ottimale. Diagonale di Zammarini e conseguente intervento di Perina. L’estremo difensore di casa respinge un tiro piazzato di Candellone con conseguente angolo. Intanto entra Litteri e il Cosenza passa al 4-3-1-2. Il Pordenone si copre e toglie Strizzolo. 

Cosenza vicino alla rete con Machach ma Di Gregorio è lesto e respinge con decisione. Ultimo cambio di Braglia: entra Lazaar al posto di D’Orazio. Il nuovo terzino calcia di potenza verso il secondo palo e fa centro da distanza importante: palo interno e partita riaperta. 

Ultime energie 

Sciaudone si accentra ma apre troppo il destro mandando fuori. Si copre la formazione ospite con un 4-5-1 in seguito all’ingresso di Mazzocco. Perina risponde sul pericoloso tiro di Candellone. Espulso Camporese e Pordenone in dieci. Giocata di Machach e tocco decisivo in area per il conseguente angolo a tinte rossoblù. Dopo sei minuti di recupero arriva il fischio finale: per il Cosenza ennesimo appuntamento mancato. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com