Calcio

Crotone-Cosenza, Braglia: «Adesso è il momento di lottare, noi siamo pronti»

Crotone - Cosenza, la conferenza di Piero Braglia (foto ilcosenza.it)

COSENZA – Riparte il campionato e inizia la nuova stagione del Cosenza che esordirà contro il Crotone allo stadio “Ezio Scida”. Nell’ultimo confronto tra le parti, per quanto concerne la sfida giocata nell’impianto pitagorica, a fare festa fu il Cosenza grazie alla rete di Idda. Adesso si parte con un altro torneo, quello della Serie BKT stagione 2019/2020, ma con la consapevolezza di partire con il piede giusto.

Braglia e la nuova stagione del Cosenza, testa al derby 

Il tecnico Piero Braglia, nella prima conferenza stagionale di campionato, analizza il percorso di crescita della squadra. In attesa, in ogni caso, dei rinforzi che dalla prossima settimana sono previsti in casa rossoblù. Dopo il derby tra Crotone e Cosenza, infatti, il presidente Eugenio Guarascio ha annunciato che si darà il via al completamento della formazione per l’esordio casalingo al “Marulla” contro la Salernitana. Questo è quanto dichiarato mediante il profilo Twitter della società di via degli Stadi. «Il gruppo sta bene – ha esordito Braglia – e devo dire che si è allenato intensamente. Non veniamo da un periodo brillantissimo ma sono fiducioso. Ci sono tanti nuovi arrivati ed è normale che ci sia bisogno di iniziare a lavorare per dare una giusta impronta di gioco alla squadra». 

Attesa allo “Scida” per la gara d’esordio

La sfida con il Crotone arriva il giorno dopo l’ufficializzazione di Maxi Lopez  che ha firmato un contratto annuale con il Crotone. L’ex calciatore del Torino vedrà la partita dalla tribuna dello stadio “Scida”. «Il Crotone è una squadra forte – continua Braglia – e questo non lo dice soltanto il sottoscritto. Basta vedere chi sta trattando per capire bene.Ho chiesto ai ragazzi di essere all’altezza della gara. Non siamo più in amichevole, oppure in coppa, perché adesso inizia il campionato.  Ringrazio anche i tifosi che ci stanno facendo allenare con tranquillità». 

Le conferme, i nuovi e quel che sarà 

Uno sguardo ai nuovi arrivati ma anche alle conferme, vedi Sciaudone. «Sciuadone è un ragazzo positivo, non vuole mai perdere. Pierini ha la stoffa del grande calciatore ma tutto dipenderà da lui: pretendo che se giochi dia il massimo. Kanouté potrà dire la sua a livelli importanti ma ha bisogno di crescere come personalità e umiltà. Deve lavorare sodo, così come tutti gli altri. Sono comunque convinto che quella di domani sarà una bella gara, molto sentita e aperta a tutti i risultati. Dobbiamo partire bene – conclude Braglia – e avere fiducia in quello che possiamo mettere sul campo. Ho preparato la mia di squadra senza pensare troppo agli avversari, so che ho i mezzi per creare disturbo a tutti».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com