Calcio

Il Crotone vince a Terni e vola in un “cielo sempre più blu”: il lieto fine è vicino.

260162e5-7c92-4f93-8410-2e3dbf824560

Foto di C. Giovinazzi

Il Crotone è a un passo dalla realizzazione di un sogno. La vittoria contro la Ternana, in questa 35ª giornata di campionato di Serie B ConTe.it, significa toccare con mano la promozione nella Serie A. La distanza dalle terze è netta e quasi incolmabile (+16 dallo Spezia e dal Bari). Con la vittoria di questa giornata, i punti che distaccano il Crotone dal Cagliari sono 5. Il prossimo venerdì 15 aprile i rossoblu sfideranno proprio lo Spezia, che ha vinto sul Novara portandosi a quota 57. Al Liberati di Terni finisce 2 a 1. Il Crotone passa in vantaggio al 7′ con Garcia Tena, ma al 47′ la Ternana conquista il pareggio con Falletti. Decisiva la rete di Ricci al 77′ che consegna la vittoria definitiva ai rossoblu.

Breda opta per un 4-3-3; Juric conferma lo schema classico, il 3-4-3, dove Salzano sembra aver riconquistato la fiducia del mister e il posto da titolare dopo il grave infortunio che lo ha tenuto fuori per due mesi.

Il Crotone batte palla. La Terana attacca subito con il capocannoniere della squadra Ceravolo che ci prova con il sinistro, Cordaz non si fa sorprendere e manda in corner. I rossoblu non tardano a rispondere: al 7′ guadagnano un calcio d’angolo che batte Di Roberto e che Garcia Tena mette in rete di testa. Crotone 1 Ternana 0. Il Crotone interrompe il digiuno di gol fuori casa, dopo bene 345 minuti; Garcia Tena è il diciassettesimo marcatore stagionale di una squadra che sta confermando di avere il miglior gioco di squadra. Nei primi dieci minuti di gioco è la formazione ospite che fa il gioco e la partita. All’11’ Martella, che in settimana ha rinnovato il contratto con la società crotonese fino al 2019, mette in difficoltà Mazzoni che respinge; poco dopo è il turno di Salzano che cerca la porta, ma la sua conclusione è deviata in corner. Sono passati i primi venti minuti di gioco e i rossoblu pressano alto, inducendo i padroni di casa all’errore che però non si perdono d’animo. La partita si accende proprio in questa fase: la Ternana potrebbe annullare il vantaggio degli squali con la conclusione di Falletti, che però colpisce Martella. Occasione sprecata. Al 27′ i rosso verdi sono costretti a giocare in inferiorità numerica: Busellato viene ammonito per la trattenuta su Palladino, ma il giocatore non gradisce e plaude alla decisione di Saia; per lui arriva il secondo giallo. Ternana in dieci. Breda effettua il primo cambio: dentro Valjent, fuori Grossi. Gli umbri provano a tenere viva la partita. Al 35′ il risultato è ancora fermo sull’1 a 0 in favore degli ospiti, che dominano per tutto il primo tempo. Dopo un minuto di recupero, Saia manda le squadre negli spogliatoi. Il Crotone conduce per 1 a 0 la prima frazione di gioco.

Ternana Crotone tifosi

Foto di C. Giovinazzi

Il secondo tempo inizia con la Ternana che batte palla e agguanta il pari dopo un minuto. È Falletti che manda in fumo i piani dei rossoblu: costruisce da solo l’azione e calcia da fuori area un bellissimo destro che si piazza nell’angolino in basso a destra. Ternana 1 Crotone 1. I calabresi non mollano la presa: al 51′ il sinistro al volo di Ricci dà solo l’impressione del goal. Ma la partita è ancora lunga. Dopo pochi minuti gli umbri si rendono pericolosi di nuovo con Ceravolo, ma Cordaz prontamente blocca. I ritmi di gioco diventano più accesi. La Ternana è scesa in campo con più determinazione e più grinta; concede poco spazio all’avversario a cui non permette un buon fraseggio. Al 60′, su cross di Martella, Di Roberto colpisce di testa, ma non calibra bene. Il risultato è un tiro-cross che finisce sopra i pali. Tre minuti dopo, Ricci ci prova con un sinistro da fuori area, Mazzoni salva in corner. Subito dopo l’estremo difensore rosso verde dice di nuovo no prima al colpo di testa di Budimir, poi al tiro di Ferrari. Il Crotone sta facendo di tutto per riconquistare la vittoria: all’ 66′ è ancora Ricci che va al tiro, Mazzoni blocca in due tempi. Anche il capitano Claiton ci mette del suo sul cross di Ricci, ma il portiere della Ternana salva ancora il risultato respingendo il suo colpo di testa. Gli umbri sono pericolosi sulle ripartenze: Falletti tenta il destro, palla sulla traversa. Sono carichi i rosso verdi che stanno dimostrando di non voler accontentarsi del pareggio. Al 71′ arriva un’altra occasione per i padroni di casa che vanno al tiro con Furlan, palla di poco fuori. Il match si è fatto più vivace. Al 77′ il Crotone trova il goal del vantaggio, dopo diversi tentativi, con una grande giocata di Palladino: con un cross serve Ricci che segna la rete del 2 a 1 con un colpo di testa. Ternana 1 Crotone 2. I padroni di casa non mollano la presa. All’82’, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Meccariello colpisce di testa, palla alta. In pieno recupero Palladino calcia dalla lunetta, ma Mazzotti respinge. Dopo tre minuti di extra time, i rossoblu mettono in cassaforte anche questa vittoria e ritornano a vincere in trasferta. Al Libero Liberati il Crotone vince per 2 a 1.

Ternana crotone

Foto di C. Giovinazzi

Alla Ternana non è bastato  l’orgoglio e la determinazione per fermare la capolista. Ottima la prestazione dei padroni di casa che, nel secondo tempo, hanno avuto la capacità di mettere in difficoltà un Crotone dirompente nella prima frazione di gioco. Anche questa volta la capacità offensiva della squadra di Juric ha saputo pagare: conferma il primo posto in classifica e allunga sul Cagliari (+5), che ad Ascoli perde 2 a 1. Con 73 punti il Crotone vola sempre più in alto e si lancia versa la Serie A.

TABELLINO

TERNANA: Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Janse; Busellato, Signorelli (84′ Dugandzic); Grossi (30′ Valjent), Falletti, Furlan; Ceravolo (87′ Avenatti). A disp: Sala, Santacroce, Vitale, Zampa, Belloni, Gondo, Diomandé. All. Breda

CROTONE: Cordaz; Garcia Tena (55′ Balasa), Claiton, Ferrari; Di Roberto, Barberis, Salzano, Martella (80′ Zampano), Ricci, Budimir, Palladino. A disp: Festa, Sabbione, Capezzi, Stoian, De Giorgio, Torromino, Delgado. All. Juric

Reti: 6′ Garcia Tena (C), 47′ Falletti (T), 78′ Ricci (C)

Arbitro: Saia di Palermo
Assistenti: Santoro di Catania e Muto di Torre Annunziata
Quarto uomo: Mancini di Fermo

Ammoniti: Ricci (C), Salzano (C), Mazzoni (T), Garcia Tena (C), Zanon (T), Ferrari (C), Ceravolo (T)
Espulso: 27′ Busellato (T) per doppia ammonizione
Corner: 5 a 10
Rec: 1′ pt, 3′ st

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com