Calcio

Il Lecce vince in casa del Cosenza. I rossoblù sbagliano l’approccio alla gara

Garritano Cosenza - Lecce

COSENZA – LECCE 2-3

COSENZA (3-5-2): Saracco 4,5; Pascali 5 Dermaku 6 Legittimo 6,5; Corsi 5 Garritano 5,5 (26’ st Baclet 6) Bruccini 5 Mungo 5,5 D’Orazio 5 (1’ st Baez 6,5); Tutino 6,5 Di Piazza 5 (1’ st Maniero 6). In panchina: Cerofolini, Perina, Palmiero, Perez, Varone, Bearzotti, Verna, Salines. Allenatore: Braglia 5.

LECCE (4-3-1-2): Vigorito 6; Fiamozzi 6 Lucioni 6 Marino 6 Venuti 6,5; Tabanelli 6,5 Arrigoni 6 Petriccione 6 (18’ st Armellino 6); Mancosu 6 (25’ st Cosenza 6); Palombi 6,5 La Mantia 6 (6’ st Falco 6,5). In panchina: Bleve, Milli, Di Matteo, Lepore, Torromino, Haye, Dubickas, Tsonev, Scavone. Allenatore: Liverani 6,5.

ARBITRO: Sacchi di Macerata 6.

MARCATORI: 8’ pt Venuti (L), 13’ pt Pal ombi (L), 22’ st, 35’ st Tutino (C), 37’ st Falco (L).

NOTE: spettatori 6881 di cui 14 ospiti. Ammoniti: Pascali, Dermaku, Corsi (C), Arrigoni, Mancosu (L). Angoli: 9-4. Recupero: 0′ pt, 4′ st.

COSENZA – Un approccio sbagliato, durante i primi 45 minuti, costa caro al Cosenza. Il Lecce vince in casa dei rossoblù e continua il proprio percorso nella zona play-off. I silani ottengono la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Palermo

Novità importante in casa Cosenza. I rossoblù, allenati da Piero Braglia, mandano in campo Di Piazza: prima panchina stagionale per l’attaccante Maniero. Il tecnico silano ritorna al 3-5-2 al cospetto del Lecce che si schiera con il 4-3-1-2. Ritorno dal primo minuto per Bruccini e D’Orazio. I salentini, invece, inseriscono Mancosu che ricopre il ruolo di trequartista dietro la coppia formata da Palombi e La Mantia. 

Lecce, due gol nel giro di pochi minuti

Cosenza - LecceIl Lecce parte subito forte e al minuto 8 trova la rete. A segnare è Venuti che fa centro dai 25 metri con una potente conclusione da fuori. I giallorossi non demordono e al 13’ raddoppiano con Palombi a seguito di un tiro rasoterra che termina a fil di palo. Il Cosenza non riesce a reagire e con Palombi, al minuto 19, sfiora lo 0-3: rossoblù in grande difficoltà. La timida reazione arriva sul colpo di testa di Pascali ma la palla termina centralmente nelle braccia di Vigorito. Al 34’ miracolo del portiere avversario su Pascali: prima vera occasione a tinte rossoblù. Formazione di casa che tenta la reazione d’impeto al cospetto di un Lecce che cerca di gestire la gara visto il doppio vantaggio maturato. 

Tutino ne fa 2 ma Falco chiude i giochi

Baclet e Tutino (Cosenza - Lecce)Si riparte con un dopppio cambio del Cosenza. Braglia inserisce Baez e Maniero al posto di D’Orazio e Di Piazza. Il Lecce risponde con l’entrata di Falco e quella di Armellino. I silani giocano di forza ma la palla non entra quando l’orologio segna il minuto 20. Ma è dopo 2 giri di lancette che Tutino segna riaprendo la gara. Subito dopo grande gesto tecnico di Maniero che colpisce l’incrocio dei pali. Braglia rischia tutto e si gioca la carta Baclet. Il Cosenza, a questo punto, si proietta maggiormente in avanti alla ricerca del pari. Intervento decisivo di Saracco sul tiro di Palombi al 28’. Liverani, dal proprio canto, si copre in difesa e inserisce Cosenza. Al minuto 35 Tutino riporta il match in parità ma subito dopo Falco segna gelando il pubblico di casa. I secondi scorrono ma la scossa del secondo tempo non basta: arriva una sconfitta al “Marulla”. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com