Calcio

Longo da un lato, Machach dall’altro: pari tra Venezia e Cosenza

Venezia - Cosenza

VENEZIA – COSENZA 1-1

VENEZIA (4-3-1-2): Pomini 6; Fiordaliso 6 Riccardi 6 Casale 6 Molinaro 6; Caligara 6,5 (22’ st Monachello 6) Fiordilino 6 Maleh 6,5 (44’ st Zigoni sv); Aramu 6; Capello 6 (32’ st Firenze sv) Longo 6,5. In panchina: Oliveira, Zuculini, Vacca, Senesi, Montalto, Marino, Lollo, Ceccaroni, Lakicevic. Allenatore: Dionisi 6.

COSENZA (3-5-2): Perina 6; Idda 6 Schiavi 6 (21’ st Capela 6) Monaco 6; Casasola 6 Bruccini 6 Kanouté 5,5 (21’ st Broh 6) Sciaudone 5,5 D’Orazio 6; Machach 6,5 Carretta 6,5 (40’ st Bahlouli sv). In panchina: Saracco, Corsi, Lazaar, Pierini, Legittimo, Bittante, Prezioso, Baez. Allenatore: Pillon 6.

ARBITRO: Prontera di Bologna 6.

MARCATORI: 38′ pt Longo (V), 15’ st Machach (C).

NOTE: gara giocata a porte chiuse. Al 13’ st espulso il tecnico Pillon (C) per proteste. Ammoniti: Fiordaliso, Aramu (V), Sciaudone (C). Angoli: 4-5. Recupero: 0’ pt, 4‘ st.

VENEZIA – Un punto a testa per Venezia e Cosenza nella gara a porte chiuse. Il Cosenza è costretto a rinunciare ad Asencio e Rivière mandando in avanti la coppia Carretta-Machach: si riparte dal 3-5-2 in casa rossoblù. Per il Venezia arriva il 4-3-1-2: in campo dall’inizio l’ex di turno Fiordilino. 

Venezia avanti contro il Cosenza

Al minuto 6 Bruccini cerca il tiro di forza ma la barriera respinge il calcio piazzato del centrocampista. Il Venezia non sta a a guardare e calcia con Aramu dalla distanza: palla fuori. I calabresi attaccano con maggiore convinzione sfiorando la rete prima con Carretta e poi con Machach: l’attaccante francese trova il corpo di Casale

Ma è al minuto 38 che il Venezia segna nel silenzio dello stadio “Penzo”. Cross basso al centro di Maleh e tocco vincente di Longo. Nel finale della prima frazione di gioco controllo della sfera per i lagunari: non assegnato alcun minuto di recupero. 

Machach fa 1-1

Si riparte senza alcun cambio. Diagonale di Longo e conseguente risposta di Perina che manda la sfera fuori dall’area di rigore. Maleh tocca la sfera con il gomito in area ma l’arbitro giudica il tocco irregolare: a causa delle proteste il tecnico del Cosenza Pillon viene espulso dall’arbitro. Maleh intanto serve Longo in area ma Schiavi si oppone con decisione. 

Al 15’ Machach segna l’1-1 sul lancio di Idda dopo l’uscita dell’estremo difensore di casa. Intanto il Cosenza porta in campo Capela e Broh per coprirsi mentre il Venezia non ci sta e decide di far entrare l’attaccante Monachello schierando il 4-2-3-1. Sussulto con il mancino per Aramu che al 30’ calcia centralmente: Perina blocca. Dionisi non ci sta e fa entrare anche Firenze in attacco al posto di Capello. 

Non si sblocca il match

Venezia e Cosenza giocano a viso aperto complice l’importanza della gara e i punti in palio. Monachello si libera e lascia partire un tiro che termina alto sopra la traversa al 41’. Intanto l’arbitro assegna 4 minuti di recupero durante i quali, però, non accade nulla di particolare nonostante l’idea del tecnico Dionisi di schierare numerosi calciatori offensivi. 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com