Attualità

“I Giovani Calciatori”, Francesco Senatore fa luce sul concorso

stadio Corigliano

COSENZA- Francesco Senatore, proprietario della casa editrice “FigurOne” che lo scorso mese ha indetto su Facebook il concorso “I Giovani Calciatori”, fa luce sul caso che ha sollevato numerosi dissapori tra i partecipanti. «Il concorso è partito in sordina- dichiara Francesco- , poche settimane dopo si è sollevata un’onda di polemiche dettate dal presunto acquisto di voti da parte di alcuni partecipanti. Contattato da più persone che mi invitavano a effettuare dei controlli (sono impegnato anche nel campo fotografico, per cui non ho abbastanza tempo ndr), ho effettuato un’indagine al termine della quale mi sono reso conto che non sarei potuto risalire alla natura dei voti. Il giorno della scadenza del concorso, a cui hanno partecipato circa 50 bambini, mi è stato chiesto di annullare il concorso, azione che non ho ritenuto corretta. Scaduti i termini di partecipazione ho visionato i post dei partecipanti, molti dei quali sono stato costretto ad annullarli perché non rispettavano il regolamento. Dalla conta finale è emerso che solo 7 post rispettavano i requisiti, ed alcuni di questi erano di bambini che giocavano nella stessa squadra; da regolamento, potendo comparire in copertina un solo bambino per ogni squadra, alla fine i vincitori sono risultati essere soltanto due (sono quelli che hanno riportato il numero maggiore di voti ndr). Quella che è nata come un’iniziativa per dare visibilità all’album, alle scuole di calcio, e soprattutto ai bambini, si è rivelata in realtà un’arma a doppio taglio. Sono rammaricato per quanto accaduto- conclude Francesco-. Da parte mia non ho nulla da rimproverarmi, svolgo questo lavoro da 11 anni, e l’ho sempre fatto in modo professionale».

Rita Pellicori

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com