Attualità

Vaccini, all’hub della caserma “E. Manes” di Castrovillari somministrate già 2000 dosi

CASTROVILLARI (CS) – Le duemila dosi inoculate, dal 29 dicembre scorso ad oggi, certificano che in prima fila nella campagna vaccinale del Distretto Sanitario Esaro – Pollino dell’Asp di Cosenza c’è anche l’hub vaccinale ospitato nella caserma “Ettore Manes” di Castrovillari, sede del 21° Reggimento Genio GuastatoriFrancesco Di Leone

Circa 300 le dosi giornaliere somministrate. 

Sono invece 125.000 le dosi inoculate complessivamente in tutta l’area dell’Esaro-Pollino dall’inizio della campagna vaccinale, poco più di 45mila solo a Castrovillari. A snocciolare i numeri è  il direttore sanitario Francesco Di Leone: «Ai numeri della Manes vanno aggiunti quelli prodotti alla Locomotiva (28800) e all’ospedale spoke Castrovillari (14300). Per quanto riguarda gli altri comuni del Distretto 35000 sono i vaccini iniettati a San Marco Argentano, circa 10000 a Mormanno, 22000 a Roggiano, 10.300 a Lungro e 2100 nei centri vaccinali aperti in altri comuni». Buona anche la risposta dei più giovani: «Dall’inizio dell’anno sono stati vaccinati con prima dose circa 1300 bambini della fascia d’età 5-11 anni – prosegue Di Leone -, 1100 circa quelle le prime dosi iniettate agli over 12». Un dato in linea con regionale. Come riferito oggi dal governatore Roberto Occhiuto, sono 10.000 i bimbi calabresi vaccinati negli ultimi 5 giorni. «La nostra Regione . ha dichiarato Occhiuto -, dall’1 dicembre 2021, è prima in Italia per dosi somministrate in relazione ai target fissati dal generale Figliuolo».

Sinergia Asp Cosenza – Esercito – associazioni

La buona riuscita dell’attività è merito di una macchina organizzativa e logistica rappresentata da una figura a quattro facce, come spiega ancora Di Leone: «Occorre registrare la grande collaborazione fra l’Azienda Sanitaria Provinciale con l’Esercito che ha fornito i suoi spazi ottimali, Protezione Civile e Croce Rossa, che ringrazio per la grande mano che stanno dando». 

Il Presidio Vaccinale Difesa di Castrovillari, che consta di quattro postazioni vaccinali che permettono di ampliare il bacino di utenza al livello territoriale, è operativo attualmente tre giorni alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) ma si avvia ad ampliare la finestra temporale. «Abbiamo chiesto l’autorizzazione degli spazi per poter vaccinare anche martedì e giovedì per quella passerà ad essere la sede vaccinatoria principale su Castrovillari con la Locomotiva che verrà cosi aperta solo per sedute speciali», ha concluso Di Leone.

Nel rispetto delle vigenti normative anti-contagio da virus COVID19, il centro vaccinale sito della caserma “E, Manes” accoglie i cittadini del territorio calabrese che effettuano la prenotazione su piattaforma digitale. I militari dell’Esercito effettivi al 21° Reggimento Genio Guastatori della Brigata bersaglieri “Garibaldi” di Caserta, operano in sinergia con gli addetti e gli specialisti delle altre istituzioni presenti sul territorio, garantendo fruibilità della struttura e funzionalità del servizio ai cittadini.
I risultati finora raggiunti testimoniano la viva e concreta cooperazione tra Difesa, autorità civili e sanitarie nel voler reagire, insieme.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top