Cultura&Spettacolo

Il Rendano affida a Giorgio Caoduro il ruolo di “Figaro”

COSENZA – E’ il friulano Giorgio Caoduro il Figaro del “Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini che inaugurerà il 21 novembre la stagione lirico-sinfonica del Teatro “Rendano”per la regia di Rosetta Cucchi. Caoduro è stato chiamato a sostituire il baritono kazako Sundet Baigozhin, costretto a dare forfait all’ultimo momento perché ammalato, mentre era in procinto di mettersi in viaggio per Cosenza dove avrebbe dovuto iniziare le prove del “Barbiere”. Baigozhin ha comunicato la sua forzata defezione al direttore artistico del “Rendano” Lorenzo Parisi che nel giro di ventiquattr’ore ha scritturato al suo posto il giovane baritono friulano Giorgio Caoduro. Nato a Monfalcone nel 1980, ha studiato canto dal 1998 col soprano Cecilia Fusco. Nel 2000, il giovane Caoduro è risultato vincitore  della 50esima edizione del concorso lirico internazionale As.Li.Co. Non è la prima volta che Giorgio Caoduro si cimenta con il ruolo di Figaro. I ruoli baritonali del repertorio lirico e brillante sono quelli che gli si addicono in modo particolare, avendoli incarnati in diverse occasioni e in alcuni dei più prestigiosi teatri del mondo: dal Teatro alla Scala di Milano, all’Opera di Parigi. Caoduro si è esibito in spettacoli firmati, tra gli altri, da registi del calibro di Pier Luigi Pizzi, Jerome Savary, Maurizio Scaparro, Toni Servillo, Luca Ronconi e  Marco Bellocchio.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com