Locale

Rende, «Spese oculate e gestione del risparmio», il plauso di Alternativa Popolare

RENDE (CS) – «Spese oculate, costi ottimizzati e risparmio per investire nei servizi a tutto vantaggio dei cittadini. Sono questi gli obiettivi strategici della fase 2 che ha preso da poco il via nella gestione amministrativa del Comune di Rende. Una fase, definita come quella “politica”, che già sta dando i suoi primi frutti ed i suoi tangibili risultati, e che rappresentano la strada giusta intrapresa per far uscire dal predissesto l’Ente».Questo quanto si legge in un comunicato diffuso dal Coordinamento cittadino di Rende “Alternativa Popolare”. «Il Coordinamento cittadino rendese di “Alternativa Popolare” – si legge ancora – per tutto ciò da merito ai nuovi assessori che, non appena insediatisi, si sono messi a lavoro con azioni concrete, incisive e dai risultati positivi. Ad iniziare proprio dall’approvazione del nuovo Piano Casa dell’assessore all’Urbanistica, ing. Giuseppe Savino, attraverso il quale si avrà sviluppo, occupazione e incremento finanziario per le casse comunali. Per passare, poi, alle azioni dell’assessore alle Attività Produttive, dott. Antonio Vilardi, che sta incontrando il mondo dell’associazionismo, al fine di intraprendere un percorso di collaborazione sinergica con le stesse e realizzare un programma sulle attività produttive e sul commercio, mediante spese contenute, che porteranno benefico alla cittadinanza, nonchè alle casse municipali. Dalle iniziative di Savino e Vilardi, che stanno inorgogliendo i membri del Coordinamento cittadino, si passa al forte plauso tutto rivolto all’assessore al Bilancio, dott. Pierpaolo Iantorno, che con la sua professionalità e con le sue spiccate competenze è riuscito a realizzare un Piano Finanziario Tassa Rifiuti 2016 -2017 con un risparmio di ben 633.489, 04 euro, a beneficio della comunità. Il Coordinamento cittadino si professa molto soddisfatto di come questa fase 2 sia partita in modo così diretto e positivo, attuando una politica oculata e del risparmio e tagliando tutte le spese in eccesso che vanno a compromettere la già delicata situazione finanziaria del Comune. Risparmiare significa uscire dal predissesto e poter destinare le somme ai servizi che garantiscono decoro e sicurezza alla città. Proprio nell’ottica di questa politica del risparmio messa in campo, adesso si sta lavorando, in accordo con il sindaco Manna e la maggioranza, sul prossimo bilancio per incrementare i servizi ai cittadini con una maggiore politica di contenimento dei costi, ad iniziare dalla riduzione dei compensi dei dirigenti e del segretario comunale. Il cambiamento avverrà tramite un bando pubblico, per avere più trasparenza, più competenze ed un notevole contenimento della spesa pubblica. Questa politica porterà non solo ad incrementare le ore dei dipendenti comunali con contratto par time ma anche ad avere più risorse finanziarie da canalizzare sulla manutenzione delle strade, dei marciapiedi delle scuole e per le politiche sociali, cosi da dare maggiore impulso ed efficienza alla macchina amministrativa».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com