Cronaca

Vibo, scoperti 14 lavoratori in nero. Venivano pagati due euro l’ora.

GUARDIA DI FINANZA AUTOVIBO VALENTIA – A seguito di un controllo effettuato dai militari della guardia di finanza di Vibo Valentia, sono stati scoperti quattordici lavoratori irregolari, privi di qualsiasi copertura assicurativa e previdenziale, impiegati all’interno di un esercizio commerciale di notevoli dimensioni ubicato presso la zona industriale. Ai lavoratori, che osservavano turni di circa sessanta ore settimanali, veniva corrisposta una retribuzione di due euro l’ora. Il titolare dell’attività commerciale è di nazionalità estera. Le fiamme gialle hanno incontrato notevoli difficoltà nell’individuare i lavoratori poiché, durante i controlli, per dissimulare il loro status di addetti all’esercizio, gli impiegati si vestivano e si comportavano come normali clienti. Si è dunque resa necessaria un’attenta osservazione da parte dei finanzieri. I dipendenti in nero sono sia italiani che extracomunitari. A carico del titolare dell’attività commerciale sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di circa cinquantamila euro. Il servizio si inquadra nella costante azione di contrasto al fenomeno del lavoro nero svolta dalla Guardia di Finanza, finalizzata, da un lato, a garantire il recupero delle imposte e dei contributi evasi e, dall’altro, a tutelare la manodopera regolare e la leale concorrenza tra imprese.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com