Calcio

Cosenza beffato al 95′ contro l’Ascoli

azione ascoli calcio Cosenza

ASCOLI – Dopo 15 anni di assenza, il Cosenza ritrova il palcoscenico della serie B e contro l’Ascoli, ha avuto inizio il nuovo cammino calcistico della stagione 17/18. I rossoblu sono partiti nel migliore dei modi, guadagnando un punto fuori casa sul terreno del Cino e Lillo del Duca di Ascoli. A dirla tutta sono stati beffati all’ultimo minuto di recupero dopo essere stati in vantaggio per tutti i novanta minuti. (foto sito internet Ascoli Calcio)
Entrambe le squadre si sono presentate con i moduli a specchio, 3-5-2, e dopo un inizio di studio, la prima occasione è proprio per il Cosenza che al 19′ pt va in vantaggio grazie all’attaccante Maniero, che mette in rete una palla spizzata da Tutino da un cross proveniente dalla destra ad opera di Corsi. L’Ascoli dal canto suo più volte prova a riprendere la gara e arriva davanti a Saracco sfiorando il gol. Nella ripresa è sempre l’Ascoli che da subito prova a pareggiare ma il Cosenza è bravo a mantenere il risultato provando anche ad andare a segno per la seconda volta. Nel finale di partita infatti i rossoblu sfiorano con Tutino il raddoppio con una bellissima conclusione in acrobazia. L’arbitro Volpi, concede ben 6′ minuti di recupero, e proprio nell’ultimo dei minuti di recupero, arriva la doccia fredda per il Cosenza che viene beffato dal pareggio dell’attaccanto bianconero Brosco.

Per la statistica l’ultima partita in B del Cosenza ad Ascoli risaliva al 23 marzo del 2003 e si concluse con un secco 3-0 a favore dei bianconeri, mentre sempre ad Ascoli l’ultima rete dei rossoblu risale al 2 ottobre del 1993 ad opera di Lemme. (fonte Tucci-Pescatore)

ASCOLI-COSENZA 1-1

ASCOLI (3-5-2): Perucchini; Padella Quaranta Brosco; Kupisz (57′ Frattesi) Zebli Baldini D’Elia (65′ Ninkovic); Beretta (77′ Ganz) Ardemagni. A disposizione: Lanni, Scevola, Valentini, De Santis, Addae, Valeau, Casarini, Parlati, Tassi. Allenatore: Vivarini

COSENZA (3-5-2): Saracco; Capela Dermaku Legittimo; Corsi Verna Mungo Garritano (60′ Palmiero) D’Orazio (79′ Idda); Tutino Maniero (65′ Perez). A disposizione: Cerofolini, Tiritiello, Pascali, Anastasio, Bearzotti, Schetino, Varone, Baez, Di Piazza. Allenatore: Braglia

ARBITRO: Volpi di Arezzo

MARCATORI: 19’pt Maniero, 95’st Brosco

NOTE: Spettatori 5852 con almeno 250 ospiti. Incasso di 47.630 euro. Espulsi: nessuno; Ammoniti: Maniero(C), Dermaku(C), Tutino(C), Zebli(A), Brosco(A). Angoli: 5-3 per l’Ascoli. Recupero: 1’pt – 6’st

Francesco Farina

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top