Calcio

La magia continua. Il Crotone vince e convince ed è di nuovo in vetta alla classifica

6831ceed-4b88-4103-bd76-521541881309Non si arresta la striscia di risultati positivi del Crotone che, con la vittoria contro il Livorno, si porta a +1 dal Cagliari e si riprende la vetta della classifica, almeno fino a lunedì sera quando si giocherà Cesena-Spezia.

Lo Scida vede scendere i padroni di casa schierati con il consueto 3-4-3: novità nel tridente d’attacco con De Giorgio che gioca a destra al posto di Ricci, squalificato. L’allenatore Panucci opta, invece, per il 4-3-3. La partita finisce al 93′ sul risultato di 3 reti a 0 per i rossoblù.

A battere palla al fischio d’inizio sono i toscani che si portano subito in avanti e provano la conclusione con Bunino, ma Cordaz para. Per i primi venti minuti di gioco le squadre si studiano, senza affondare il colpo. La prima occasione per i calabresi arriva al 25′ quando Yao, una delle rivelazioni del Crotone targato Juric, ruba palla a Pasquato e va via da solo; superata la metà campo avversaria, con uno splendido contropiede, scarica su Stoian che la lancia alta sulla traversa. I rossoblù ci provano ancora prima con Capezzi al 29′, poi con De Giorgio al 32′ e infine con Budimir al 34′. Ottimo gioco di squadra tra i compagni, ma il gol non arriva. Il risultato si sblocca al 36′ in favore degli squali: Martella, dalla fascia sinistra, mette palla in mezzo dove si fa trovare pronto Balasa che, dopo il liscio di Budimir, con il destro insacca alle spalle di Pinsoglio. Crotone-Livorno 1 a 0. I pitagorici, però, non si accontentano e al 43′ arriva l’occasione che potrebbe chiudere la partita: Barberis passa a Budimir che, superato l’avversario, cerca il gol del 2 a 0 ma scheggia il palo. Niente da fare per l’attaccante croato che non va a segno da quattro giornate. Il primo tempo si chiude al 47′ con il Livorno che si fa pericoloso: Calabresi schiaccia di testa davanti la porta, ma la palla termina  alta. Squadre negli spogliatoi sul risultato dell’1 a 0 per il Crotone.

Le squadre ritornano in campo senza variazioni. Dopo due minuti di gioco, il Crotone parte inc8f2b1c5-7c6d-4da6-98b5-ab9b0d1f2b37 contropiede con Budimir che conclude fuori dallo specchio della porta. Il Livorno è vigile e al 53′ attacca con Pasquato che dà l’illusione del gol. Al 59′ arriva il primo cambio per la formazione di casa: Torromino per Stoian. Ed è proprio la new entry che al 66′ segna il gol del 2 a 0 con uno splendido pallonetto che inganna Pinsoglio e termina nel sette della porta avversaria. Il Livorno cerca di reagire, ma la difesa del Crotone si fa trovare sempre sul pezzo: da lì non si passa. I toscani sprofondano all’84′ quando Capezzi fa gonfiare per la terza volta la rete. Allo Scida termina 3 a 0, dopo 3 minuti di recupero.

La partita inizia a ritmi blandi che piano piano si alzano, soprattutto dopo il primo gol dei rossoblù. Arbitraggio poco deciso che condiziona il ritmo di gioco per entrmbe le squadre a causa delle continue interruzioni. Troppi richiami e troppa clemenza al momento dell’estrazione del cartellino, almeno per tutto il primo tempo. Il Crotone si dimostra ancora una volta superiore agli avversari e meritevole della vittoria. Il Livorno sembra, invece, risentire delle tante assenze. La squadra rossoblù mantiene l’imbattibilità casalinga grazie all421abe2a-8cb5-413b-892a-a257addbf82d (1)a quarta vittoria consecutiva e festeggia la conquista della vetta della classifica con i propri tifosi sotto la curva Sud.

Fuori dallo stadio è stato esposto uno striscione per esprimere la solidarietà dei tifosi crotonesi alle popolazioni colpite dai nubifragi dei giorni scorsi.

 

TABELLINO

CROTONE: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Balasa (86′ Tounkara), Barberis, Capezzi, Martella; De Giorgio (68′ Zampano), Budimir, Stoian (59′ Torromino). A disp: Festa, Cremonesi, Modesto, Galli, Paro, Salzano. All. Juric

LIVORNO: Pinsoglio; Morelli (76′ Gonnelli), Calabresi, Lambrughi, Kukoc; Cazzola, Schiavone, Palazzi (46′ Aramu); Pasquato, Bunino, Jelenic (71′ Comi). A disp: Ricci, Pulidori, Gasbarro, Luci, Biagianti, Vergara. All. Panucci

Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Assistenti: Stefano Del Giovane di Albano Laziale e Marco Chiocchi di Foligno
Quarto uomo: Vincenzo Valiante di Nocera Inferiore

Marcatori: 36′ Balasa (C), 66′ Torromino (C), 84′ Capezzi (C)
Ammoniti: Stoian (C), Palazzi (L), Lambrughi (L), Cazzola (L), Comi (L)
Angoli: 0 a 6

Spettatori: 5455

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top