8@30 in piazza

Calabria e Sicilia, il difficile mestiere del giornalista

Rosy BindiROMA – Dal 2006 al 31 ottobre 2014 gli atti di ostilità nei confronti dei giornalisti sono stati 2.060. Nei primi 10 mesi del 2014 si è registrato un nuovo picco, con 421 atti di violenza o di intimidazione, quasi tre ogni due giorni. I dati sono stati riportati nella relazione della commissione Antimafia sui giornalisti minacciati dalle mafie. A oggi, i giornalisti ora sotto scorta sono 20, mentre 11 sono stati quelli uccisi dalle mafie e dal terrorismo. Difficile fare informazione libera in Calabria e Sicilia.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top