8@30 in piazza

Cisl e Fai esprimono la loro solidarietà per il tragico incidente che ha coinvolto l’operaio Pino Caruso

CATANZARO – ”Il grave episodio in cui il lavoratore Pino Caruso ha perso la vita a Cropalati (Cs) conferma l’impellente necessità di intensificare le misure in materia di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro”. Secondo Tramonti e Gualtieri, rispettivamente Segretaro Generale Cisl Calabria e Fai Calabria, ”avvenimenti così drammatici impongono ad ognuno di agire, di fare la propria parte, senza se e senza ma, tenendo conto, come nel caso specifico, delle condizioni di particolare pericolosità e difficoltà che i lavoratori forestali (a dispetto delle strumentalizzazioni) sono costretti ad affrontare soprattutto nel periodo estivo quando la nostra Regione immancabilmente brucia”.

Proprio per questo la Cisl e la Fai ”sollecitano ancora una volta l’intervento deciso e determinato di tutti i soggetti istituzionalmente preposti affinché si intensifichino capillarmente i controlli sulle condizioni di sicurezza in ogni luogo di lavoro”.

Per queste ragioni la Cisl e la Fai, ”nell’esprimere vicinanza e profonda solidarietà ai familiari del lavoratore forestale vittima dell’incidente a Cropalati, propongono la sottoscrizione di un vero e proprio patto sociale in modo da rilanciare una cooperazione sempre più stretta tra tutti i soggetti, istituzionali, sociali e imprenditoriali, allo scopo di contrastare sempre più efficacemente i fenomeni che spesso sono all’origine di tali drammatici eventi”.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top