8@30 in piazza

Muore operaio mentre si reca a spegnere un rogo

CROPALATI (COSENZA) – Tragico incidente nel cosentino. Un operaio dell’Afor, l’Azienda forestale della Calabria, Giuseppe Caruso, di 54 anni, si stava recando a spegnere un rogo a Cropalati, e’ morto sul colpo a causa del ribaltamento del mezzo antincendio, precipitato in un dirupo. Insieme a lui viaggiava un altro operaio, Antonio Sommario, che ha riportato ferite non gravi.
Caruso era padre di quattro figli. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per ulteriori accertamenti.

Il sottosegretario della Regione Calabria con delega alla Protezione civile, Franco Torchia, insieme al dirigente del settore, Salvatore Mazzeo, appresa la notizia dell’incidente accaduto a due operai dell’Afor, si e’ subito recato nel comune di Cropalati.

In merito alla vicenda, così si è espresso Torchia: “Voglio esprimere le mie piu’ sincere condoglianze e quelle di tutta la Giunta e la vicinanza del Presidente Giuseppe Scopelliti. Si tratta del sacrificio di un grande lavoratore che, noncurante del pericolo, ha ritenuto di compiere fino in fondo il proprio dovere anche a rischio della propria vita. La sua morte rimarra’ come una macchia indelebile nella coscienza della persona che ha dolosamente provocato l’incendio”.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top