Cultura&Spettacolo

A Lamezia va in scena il Costabile Pop Contest 2


LAMEZIA TERME (CZ) – Anche quest’anno, nell’ambito dell’undicesima edizione di RICRII– Residenza teatrale Ligeia Lamezia Terme , Scenari Visibili ha riproposto ieri sera, presso il Teatro Politeama di Lamezia Terme, il Costabile Pop Contest 2, omaggio ed invito alla traduzione in chiave contemporanea della poetica di Franco Costabile (Sambiase 1924 – Roma 1965).

Poeta ermetico e professore di Lettere, caro amico di Giuseppe Ungaretti, sostenitore della lotta ai baroni, padroni del meridione del ‘900, lacerato da un talento mai riconosciuto, deluso dall’abbandono del padre prima e di sua moglie poi, alfiere della lotta alla rassegnazione, proprio quella che, il 14 Aprile del 1965, Costabile non è più capace di combattere, togliendosi la vita nella sua casa a Roma.

E alla sua memoria, i giovani lametini si sono messi in gioco per raccontare e ricordare la vita di un loro concittadino che ha dato lustro a Lamezia Terme. Il Contest è rivisto in chiave contemporanea, dove musica, poesia, teatro vengono fusi insieme per esaltare attraverso l’arte, la maestria di un poeta forse troppo poco conosciuto. Ed anche per questo, nasce l’idea lanciata da Scenari Visibili di concerto con altre associazioni del territorio e non, come l’Associazione Felice Mastroianni, Luogo della Memoria, Premio Franco Costabile, Associazione culturale UNA, e le associazioni Che cosa sono le nuvole e Aleph arte: quella di intitolare il Teatro Politeama proprio al poeta sambiasino. (petizione online)

Apre il Contest un ragazzo, Pierpaolo Sacco, che racconta di aver conosciuto la poetica di Franco Costabile parlando con il suo macellaio di fiducia, il quale gli confessa: “Sai perché lui decise di morire? Perché nessuno lo calcolava!”
Da qui in poi il palco si riempie di colori e di arte:

Fabio Tropea, con un mix perfetto di xilofono, percussioni, viabrazioni, fiato e tamburi, realizza una composizione affascinante ispirata alla poesia “Cuori di arancio”;

Seguono i Glam, un gruppo musicale formato da Francesco Ciccia, Marco Giudice, Francesco Viterbo, Ferruccio Cimino. I ragazzi hanno realizzato una soundtrack molto  intensa che ha accompagnato alcuni estratti di una poesia di Costabile;

I Kingwound di Francesco Pileggi, Giuseppe De Paola, Andrea Mazza hanno optato per un metal rock e nel secondo pezzo, Dario Natale ha recitato alcuni passi di Aldo Palazzeschi;

Il gruppo Jiurrande di Luca Vittorino ha cantato due pezzi, intitolari “Rosa” ed “Elastici”, ispirati alla poetica di Franco Costabile.

A seguire, si sono esibiti un gruppo di ragazzi, appositamente organizzati per l’evento. La poesia di Costabile è rivisitata ed integrata da Domenico D’Agostino, accompagnato da Aldo Tomaino alla chitarra, Vincenzo Buccinnà alle percussioni ed una affascinante Linda Adamo al violino. Dopo “Elezioni” e “Ultima uva”, il terzo pezzo “La rosa nel bicchiere” ha visto la partecipazione di Antonio Belsito, cimentatosi in una brillante performance della poesia, da far venire i brividi.
Il sesto gruppo messosi in gioco era formato da Chiara Sacco che ha recitato la traduzione di “Let the water’s scream”, una composizione di Salvatore Perri che ha poi intonato il suo pezzo in originale, mentre Vincenzo D’audino danzava sulle sue note.

E’ stata poi la volta di un laboratorio teatrale, curato da Roberta Renda, che ha messo in mostra la performance “IOSUD, MIOSUD”. Gli attori sono stati: Kiara Sacco, Antonio Torcasio, Giancarla Torcasio, Soukaina Maktoum, Michele Serratore, Roberto Calimeri.

 

Michelangelo Mercuri, frontman del gruppo lametino Dissidio, ha recitato l’ “Ultima uva”, accompagnandosi con la melodia della sua chitarra.

Ha chiuso il contest una performance teatrale di Matteo Caputo e Dario Natale, il quale ha recitato alcuni versi di Giuseppe Semeraro.

 

Scenari Visibili tiene a fare un ringraziamento particolare a Valeria D’Agostino, organizzatrice, tra gli altri, e addetta alla comunicazione ed ai tecnici Pasquale Truzzolillo, Camillo Benzo ed Enzo Giudice.

 

Roberto Tarzia

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com