Calcio

Carretta e Asencio decidono la gara del Cosenza contro il Pisa

 COSENZA – PISA 2-1

COSENZA (3-4-3): Saracco 6; Idda 6,5 Capela 5,5 Legittimo 6; Casasola 6,5 Bruccini 6,5 Sciaudone 6,5 Bittante 6 (39’ st Asencio 7,5); Baez 6 (29’ st Bahlouli 7) Rivière 6 Carretta 6,5 (39’ st D’Orazio 6,5). In panchina: Quintiero, Perina, Corsi, Lazaar, Broh, Schiavi, Monaco, Kone, Prezioso. Allenatore: Occhiuzzi 7.

PISA (3-5-2): Gori 6; Caracciolo 6 Ingrosso 6 Benedetti 5,5 (1’ st De Vitis 6,5); Pisano 5,5 (18’ st Birindelli 6) Marin 5,5 (18’ st Soddimo 6,5) Siega 6 Gucher 6 (31’ st Pompetti sv) Lisi 6; Marconi 6 Fabbro 5,5 (24’ st Moscardelli 6). In panchina: Perilli, Dekis, Minesso, Meroni, Varnier, Masucci. Allenatore: D’Angelo 5,5. 

ARBITRO: Rapuano di Rimini 5,5.

MARCATORI: 28’ pt Carretta (C), 32’ st De Vitis (P), 48’ st Asencio (C). 

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Ammoniti: Bruccini (C), Marin, Ingrosso (P). Angoli: 4-2. Recupero: 0‘ pt, 5‘ st.

COSENZA – Ancora una vittoria per il Cosenza che vince contro il Pisa. Decide nel finale Asencio a pochi istanti dal termine. 

Il Cosenza prova a riacciuffare la zona play-out giocando una gara fondamentale con il Pisa del tecnico D’Angelo dopo la vittoria ottenuta contro  il Pordenone. I calabresi arrivano al “Marulla” con il solito 3-4-3 proponendo in avanti Baez e Carretta ai lati con Rivière al centro dell’attacco. Dall’altro lato, invece, la compagine toscana gioca con il 3-5-2: in avanti Marconi e Fabbro (foto Farina). 

Cosenza in vantaggio con Carretta, Pisa in difficoltà 

Il primo tiro del match arriva al minuto 5 con Gucher che calcia centralmente: Saracco blocca senza problemi. Il Cosenza parte subito forte mentre il Pisa opta per un approccio più attendista. I calabresi falliscono una clamorosa occasione al 12’ con Casasola che sbaglia da pochi centimetri. Attacca ancora la squadra rossoblù con Rivière che calcia: palla in corner al 13’. 

Punizione al 22’ di Gucher e tocco ravvicinato di Ingrosso che termina al lato dopo alcuni attimi concitati in area rossoblù. Il Cosenza va in gol segnando al 28’ con Carretta servito magistralmente dal piattone di Casasola. Schema da calcio d’angolo per il Pisa e conclusione alta di Marin al minuto 37. Altro tiro dei toscani con Gucher, ma la palla termina alta: nessun minuto di recupero e squadre negli spogliatoi. 

Tanti cambi 

La ripresa parte con un cambio per il Pisa: esce Benedetti ed entra De Vitis. D’Angelo prova a scuotere la sua squadra anche se il possesso palla al 13’ della ripresa non è efficace nell’ottica del pari. Rivière rischia il 2-0 con un colpo ravvicinato su assist di Casasola. D’Angelo comprende il momento e fa entrare Soddimo e Birindelli per rinvigorire la gara. 

Al 23’ Soddimo fa fuori due avversari con una finta, ma calcia troppo alto. Bahlouli intanto prende il posto di Baez. Soddimo manda in area una palla che De Vitis segna con il parziale dell’1-1 dopo l’efficace velo di Moscardelli. Intanto Occhiuzzi fa entrare Asencio e D’Orazio al posto di Carretta e Bittante. De Vitis attacca l’area e tira centralmente al 43’.

Finale concitato: gol vittoria di Asencio

Il Cosenza reclama un rigore per un presunto fallo di Lisi ai danni di Rivière, ma l’arbitro lascia proseguire. Intanto durante il primo minuto di recupero Sciaudone colpisce la traversa. Al 48’ Asencio fa centro con un colpo ravvicinato di D’Orazio che decide il match.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com