Sport

E’ ancora possiBile, festa al Marulla per la salvezza del “Magico Cosenza”

COSENZA – E’ festa rossoblu al San Vito Marulla dove il pareggio di oggi tra Cosenza e Venezia è valso la salvezza matematica alla squadra di mister Braglia.

Pubblico delle grandi occasioni, poco più di diecimila le presenze, tanti bambini, ma soprattutto grande cuore sugli spalti. Sebbene la gara non sia stata tra le più entusiasmanti, i tifosi, dodicesimo uomo in campo, non hanno fatto mancare sostegno e calore ai lupi.

Prima del match il presidente della Lega B Mauro Balata ha consegnato un assegno di ventimila euro all’Associazione Culturale “Gennaro Placco” di Civita, per la valorizzazione del Parco del Pollino e per dimostrare vicinanza e solidarietà alla cittadina colpita lo scorso anno dalla tragedia del Raganello. Accanto a Balata anche il presidente del Cosenza Calcio Eugenio Guarascio e il prefetto di Cosenza Paola Galeone. Un grande gesto che come sottolineato dal presidente della Lega B «va oltre lo spirito sportivo e l’iniziativa del Cosenza è un importante esempio virtuoso dalla grande valenza sociale».
Alle 15 puntuali fischio di inizio con i calciatori rossoblu che hanno fatto ingresso in campo accompagnati da mascotte d’eccezione, tra cui la piccolissima Benedetta Tutino, nata lo scorso mese di febbraio, ma anche i figlioletti di Sciaudone, Perina ed Embalo.

Una festa delle famiglie, dei bambini che dagli spalti – anche della Curva Nord Massimiliano Catena, aperta per l’occasione – hanno gioito ed esultato per i loro beniamini.

Peccato per chi, sul finire del primo tempo decidendo di raggiungere prima del previsto- così da evitare le lunghissime code- l’area riservata al food and beverage, si è perso l’eurogol di Gennaro Tutino. Ma a Cosenza e dintorni è cosa ormai nota, il “lupo” di turno, deve sempre e comunque fare bella mostra di sè nelle aree vip dello stadio.

Il Cosenza è dunque salvo e resta in B

La gioia è palpabile, le emozioni sono forti e gli applausi sono tutti per lui, mister Braglia, il vero campione di questa magica avventura che vedrà, per il secondo anno consecutivo i veri lupi militare ancora nel campionato di Serie BKT.
Una giornata da incorniciare anche nel ricordo che le tifoserie – come puntualmente accade- hanno fatto a Gigi Marulla e Denis Bergamini, due nomi, due pilastri, due grandi cuori rossoblu.
Una salvezza più che meritata, dunque, per una squadra che molti davano fin da subito retrocessa. Una grande festa proseguita poi negli spogliatoi.

Ed ora un ultimo sforzo, per mantenere alto il bottino. Domenica 5 maggio grand soirée in quel di Salerno. Alle 21 i lupi affronteranno un avversario ostico, la Salernitana e poi finalmente si concederanno il meritato riposo.
Intanto il Cosenza e Cosenza continuano a sognare perché oggi sembra davvero PossiBile farlo.

Raffaella Aquino

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com