Calcio

Tiritiello nel finale salva il Cosenza: Spal beffata in pieno recupero

SPAL – COSENZA 1-1

SPAL (3-4-3): Berisha 6; Salamon 6,5 Vicari 6 Tomovic 6; Dickmann 6,5 Valoti 6 Missiroli 6 Sa. Esposito 6,5 (23’ st Murgia 6); Paloschi 6 Se. Esposito 6,5 (23’ st Strefezza 6) D’Alessandro 6,5 (32’ st Sala sv). In panchina: Thiam, Gomis, Ranieri, Tunjov, Sernicola, Okoli, Spaltro, Jankovic, Brignola. Allenatore: Mezzini 6.

COSENZA (3-4-1-2): Falcone 6,5; Ingrosso 5,5 (47’ st Tiritiello 6,5) Idda 6 Legittimo 6; Corsi 5,5 (26’ st Sueva 6) Sciaudone 6,5 Bruccini 5,5 (12’ st Kone 6) Bittante 6; Báez 6; Bahlouli 5,5 (12’ st Sacko sv) (26’ st Litteri 6) Carretta 5,5. In panchina: Saracco, Maresca, La Vardera, Ficara, Gaudio. Allenatore: Occhiuzzi 6,5.

ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina 6.

MARCATORI: 3’ st Salamon (S), 49’ st Tiritiello (C). 

NOTE: spettatori 990. Ammoniti: Sebastiano Esposito, Valoti, Strefezza (S), Sciaudone, Legittimo, Baez, Corsi, Sacko, Idda (C). Angoli: 7-5. Recupero: 1‘ pt, 4‘ st. 

FERRARA – Secondo pareggio consecutivo per il Cosenza che arriva nel finale di gara quando tutto sembrava ormai deciso. Importante punto ottenuto grazie a un difensore subentrato per svolgere, in realtà, il ruolo dell’attaccante. 

Dopo il pari senza reti ottenuto in casa contro la Virtus Entella, arriva la prima trasferta per il Cosenza contro la Spal (foto sito ufficiale dei calabresi). I calabresi cambiano qualcosa in alcuni reparti: dal primo minuto in porta Falcone e Bahlouli in avanti. Dall’altra parte, invece, Mezzini (Marino è squalificato) schiera il 3-4-3 con l’intento di attaccare gli spazi sin da subito. 

Tante occasioni da gol, ma Spal-Cosenza non si sblocca 

Il primo tiro della gara è del Cosenza e arriva al minuto 8 con Bruccini che calcia alto dalla distanza. Dopo 60 secondi D’Alessandro si accentra dalla destra e lascia partire un tiro centrale bloccato da Falcone. Intanto Paloschi fa tremare la difesa avversaria al 19’ con un colpo al volo che, però, termina fuori. Grande intervento di Berisha sul tiro di Bahlouli al 22’: tuffo decisivo e gara ancora aperta.

Carretta prova il gol direttamente dalla bandierina, ma viene bloccato nuovamente da un attento Berisha. Sebastiano Esposito sfiora la marcatura al 33’ con un bel tiro a giro di poco fuori. Salvatore Esposito da calcio piazzato non inquadra lo specchio per pochi centimetri: altra occasione per i padroni di casa. Sciaudone insiste in avanti e con un pallonetto per poco non fa centro. Dopo un minuto di recupero le squadre si recano negli spogliatoi. 

Salamon di testa non sbaglia 

La seconda frazione di gioco inizia con un decisivo doppio intervento di Falcone prima su D’Alessandro e dopo su Dickmann. Sull’azione successiva Salamon beffa tutti e di testa segna il gol del vantaggio. Le giocate stentano ad arrivare e quindi Occhiuzzi fa entrare Sacko e Kone al posto di Bahlouli e Bruccini. 

Al 20’ Carretta sbaglia completamente la coordinazione al tiro e così la palla termina distante dalla porta difesa da Berisha. Intanto i fratelli Esposito lasciano il terreno di gioco per fare spazio a Murgia e Strefezza. Sacko si fa male ed è costretto all’uscita insieme anche a Corsi

Sciaudone sfiora il gol, poi ci pensa Tiritiello

Brivido per la difesa della Spal con Sciaudone che sfiora la rete con un tiro dalla distanza. Valoti al 35’ ha la ferma intenzione di chiudere i giochi non riuscendo però a concretizzare. Litteri serve al centro Sciaudone che non ci pensa due volte e calcia di potenza: pallone fuori di poco.

Dickmann calcia a botta sicura con Bittante che devia in angolo. Il Cosenza prova con tutte le energie residue a riequilibrare il punteggio nei 4 minuti di recupero. Tiritiello entra, si piazza in avanti pur essendo difensore e di piatto segna il gol del decisivo 1-1. 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com