Calcio

Tutino è il protagonista di giornata. Il Cosenza batte il Trapani, ai play-off sfida con la Sicula

Tutino

COSENZA – TRAPANI 4-2

COSENZA (3-5-2): Saracco 7,5; Pasqualoni 6 (25’ st Corsi 5,5) Dermaku 6,5 Camigliano 6 (21’ st Pascali 5,5); Boniotti 7 Bruccini 5,5 Trovato 5,5 Calamai 6 (16’ st Loviso 5,5) D’Orazio 6,5 (25’ st Ramos 5,5); Tutino 8 Perez 7 (16’ st Okereke 5,5). In panchina: Zommers, Mungo, Azzinnari, Collocolo. Allenatore: Braglia 7

TRAPANI (3-5-2): Furlan 6; Silvestro 5 (35’ st Fazio 5) Pagliarulo 6 Drudi 6,5; Marras 5 (1’ st Dambros 5,5) Scarsella 5 (35’ st Steffè 5,5) Corapi 5 (18’ st Aloi 5,5) Palumbo 5,5 Bastoni 6; Evacuo 5 Murano 5 (23’ st Campagnacci 6). In panchina: Pacini, Ferrara, Rizzo, Ferretti, Canino, Girasole, Minelli. Allenatore: Calori 5,5

ARBITRO: Mei di Pesaro 6

MARCATORI: 17’ pt, 25’ pt, 48’ st Tutino, 37’ pt aut. Fazio (C), 28’ st, 35’ st Drudi (T)

NOTE: spettatori 1747 di cui 16 ospiti. Al minuto 17’ st Furlan (T) para un calcio di rigore. Ammoniti: Pasqualoni (C), Fazio (T). Angoli: 2-5. Recupero: 1‘ pt, 5‘ st

COSENZA – I silani ripetono il successo contro la Virtus Francavilla e conquistano una vittoria che vale la quinta posizione in classifica. Decisive le 3 reti di Tutino e l’autorete di Fazio. Nel finale il Trapani segna per 2 volte con Drudi ma i silani conquistano la vittoria nell’ultimo turno del torneo (foto pagina Facebook del Cosenza).

Visti i 4 diffidati, Piero Braglia lascia in panchina Corsi, Mungo e Pascali. In campo il Cosenza schiera il solo Calamai e propone il consolidato 3-5-2 con la coppia d’attacco Tutino-Perez. Il Trapani di Calori scende al “Marulla” con lo stesso modulo dei silani e manda in panchina il solo Fazio.

Cosenza, il protagonista è Tutino

Partita che, nei primi 10 minuti, offre una prolungata fase di studio da ambo le parti. Al minuto 17, alla prima vera occasione di giornata, il Cosenza trova il vantaggio. Efficace è una potente conclusione ravvicinata di Tutino servito dal compagno di reparto Perez. Il Trapani cerca la reazione da calcio piazzato con Bastoni: la palla colpisce la parte alta della traversa.

Sull’azione successiva contropiede perfetto del Cosenza e 2-0 che capita, ancora una volta, sui piedi di Tutino: madornale, in ogni caso, il disimpegno della difesa siciliana. Calori corre ai ripari e inserisce 2 nuove pedine che corrispondono a Fazio e Steffè. Al 37’ autorete del neo entrato Fazio che decreta il tris del Cosenza. Saracco compie un doppio intervento prima su Marras e poi su Fazio.

Accorcia le distanze Drudi

Ad inizio ripresa entra Dambros al posto di Marras. Il calciatore del Trapani, subentrato nel secondo tempo, prova la conclusione dalla distanza ma Saracco è attento e blocca senza problemi. Drudi atterra Perez, che esce dal campo dolorante, e l’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto si reca Bruccini che, però, non riesce a superare il portiere Furlan.

Braglia fa uscire, oltre al centravanti ex Ascoli, anche Calamai per lasciare spazio a Loviso. Calori, invece, cerca di provare a riaprire la gara e fa entrare Aloi per Corapi. I granata provano a riaprire la partita mentre il Cosenza inserisce forze fresche come Pascali, Ramos e Corsi: si resta fermi al 3-5-2.

Ultimi minuti di sofferenza per il Cosenza

Il Trapani accorcia le distanze al 28’ con un colpo di testa di Drudi. Reazione d’orgoglio dei siciliani che segnano il 2-3 sempre con il difensore Drudi. Campagnacci prova a riagguantare la partita ma Saracco compie un intervento che salva il risultato. Il difensore Drudi, protagonista del Trapani, colpisce un palo a tempo quasi scaduto. Nel finale chiude la gara una rete con Tutino protagonista. Il Cosenza accede ai play-off. Venerdì 11 maggio sfida in casa, con gara secca, contro la Sicula Leonzio.

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com