Attualità

Piovono mascherine della Lega dal cielo, Battaglia si difende “volevo sensibilizzare”

VULLAPIANA (CS) – In Calabria, a Villapiana Lido, un candidato leghista, Leo Battaglia,ha fatto piovere da un elicottero un numero indefinito di santini elettorali, accompagnati da mascherine, rigorosamente in involucri di plastica. Una gran parte è finita in mare. Monta la polemica da parte di politica e associazioni. “Quanta ignoranza, che vergogna. La nostra Onlus è apartitica ma non può non denunciare gesti simili, da vomito”, dichiara Plastic Free. 

E arriva la replica del leghista Leo Battaglia:

“Resto veramente perplesso nel leggere gli attacchi che mi sono stati avanzati per aver regalato delle mascherine contro il covid ai bagnanti nel litorale dove io passo le mie vacanze estive.
Un gesto fatto nel solo unico scopo di sensibilizzare i bagnanti verso l’utilizzo dei sistemi di protezione individuale. L’ho fatto col mio spirito di sempre e col mio carattere esuberante ma non pensavo che una tale iniziativa venisse strumentalizzata da una certa sinistra che nella vita invece di pensare alle cose serie e ai problemi reali della Calabria pensa alle stupidaggini. 

 
Non vi è stato alcun inquinamento per la semplice ragione che le mascherine che non sono state raccolte dai bagnanti sono state prese da una squadra di miei amici che hanno provveduto e stanno provvedendo a raccogliere per donarle ad altre persone. Quindi non vi è nessun inquinamento. Richiamerei l’attenzione sulle tantissime buste di spazzatura che vengono buttate per le strade da incivili e nessun personaggio di sinistra dice nulla… 
 
Rimango più sbigottito all’intervento di soggetti “disoccupati“ e “incapaci” venuti in Calabria per cercare di conquistarla come se questa fosse un feudo mentre lasciano una città come Napoli sporca, piena di spazzatura e sporcizia, in pieno dissesto finanziario e completamente rovinata sotto l’aspetto amministrativo e sotto l’aspetto dei servizi. Ci vuole veramente faccia tosta per andare a contestare la mia personale iniziativa rispetto ai danni che questi signori hanno lasciato nelle proprie città. 
 
Contestare poi una donazione di mascherine invece di pensare ai tantissimi e gravissimi problemi della Calabria che non vengono nemmeno minimamente accennati e che rappresentano il disastro di una politica scellerata compiuta negli anni passati. In particolare negli ultimi cinque anni della gestione di sinistra che ci ha lasciato veramente una situazione di grandissimo disastro sotto tutti gli aspetti. La vera politica è quella che fa Matteo Salvini che passa le vacanze in Calabria e che gira in tutti i posti ascoltando tutti i calabresi. 
 
È da apprezzare la visita di Salvini in Aspromonte nei luoghi degli incendi e che va a dare sostegno e cordoglio alle famiglie che hanno perso tanti cari. Mi domando: dove vanno i cosiddetti “criticatori” di sinistra? Ve lo dico io: “spaparanzati” al mare o in montagna a fare i “leoni da tastiera…” 
Proprio queste persone hanno ridotto la Calabria in cenere e l’hanno trasformata nella regione più povera d’Europa.
Invece di affrontare le vere problematiche vanno ad inventarsi passatempi mediatici dimostrando di quanto sia piccola e mediocre la politica che possono mettere in atto.
Dovrebbero semplicemente vergognarsi.
Pensiamo, invece, seriamente a valorizzare ciò che abbiamo: il mare, la montagna le nostre eccellenze gastronomiche. 
Cari Calabresi auguriamoci di cuore di migliorare la qualità di vita nella nostra amata terra, auguriamoci una Calabria migliore da lasciare ai nostri figli”. 
Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com