Primo Piano

‘Ndrangheta: scoperto il “codice di San Luca”

Polizia e Finanza hanno sgominato la ‘ndrina che controlla il traffico di droga nella capitale, arrestando 31 persone e scoprendo così in uno dei rifugi del clan il codice di San Luca, ovvero il rito di affiliazione alla ‘ndrangheta. Da sempre considerato una leggenda, e sospeso tra verità e fantasia il codice, nascosto in un quaderno conservato nell’appartamento  di un collaboratore di giustizia Gianni Cretarola, inneggia a simbolismi massonici e scritto in un linguaggio criptato.

Uno dei riti di affiliazione più antichi della ‘ndrangheta, finora solo immagginato, oggi è realtà. 21 simboli apparentemente incomprensibili, ma che rappresentano invece l’unica via per decifrare riti e meccanismi di affiliazione, nonché utili alla comprensione di pizzini e messaggi dei boss spediti ai vari affiliati delle cosche.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top