Calcio

Cosenza, crisi senza fine: il Como vince con una doppietta di Gabrielloni

COMO-COSENZA 2-1

COMO (4-4-2): Facchin; Vignali, Scaglia, Solini, Ioannou (36’ st Cagnano); Parigini (36’ st Nardi), Bellemo, Arrigoni, Gatto (10’ pt Blanco) (36’ st Bertoncini); Cerri, Gliozzi (19’ st Gabrielloni). In panchina: Bolchini, Zanotti, Iovine, Kabashi, La Gumina, Peli, Bovolon. Allenatore: Gattuso.

COSENZA (3-4-3): Matosevic; Camporese, Rigione, Vaisanen; Bittante, Carraro, Ndoj, Liotti (32’ st Boultam); Situm (13’ st Palmiero), Larrivey (13’ st Millico), Caso. In panchina: Vigorito, Sarri, Tiritiello, Venturi, Vallocchia, Gerbo, Florenzi, Voca, Hristov. Allenatore: Bisoli.

ARBITRO: Prontera di Bologna; Vono di Soverato e Trinchieri di Milano; IV uomo Gualtieri di Asti; VAR Serra di Torino, AVAR Marchi di Bologna

MARCATORI: 26’ st, 39’ st Gabrielloni (CO), 44’ st Caso (CS).

NOTE: spettatori 2.168 di cui circa 300 ospiti. Espulso al 47’ st Voca (CS) per gioco pericoloso. Ammoniti: Bellemo, Arrigoni (CO), Millico (CS). Angoli: 5-2. Recupero: 2’ pt, 5’ st.

COMO – Non c’è pace per il Cosenza che anche a Como, nonostante il cambio del tecnico, perde in malo modo. La squadra di Bisoli non riesce proprio a cambiare a marcia e perde un match in trasferta che continua a complicare il cammino verso una salvezza sempre più complicata.

Bittante salva sulla linea, Como-Cosenza senza gol

Il Como parte con maggiore forza e subito a caccia del gol, ma il Cosenza si chiude e in fase di non possesso propone un 5-4-1, così come provato dal nuovo tecnico Bisoli durante gli ultimi allenamenti.

Nei primi 20 minuti tanto possesso palla e poco altro da segnalare se non l’uscita dal campo di Gatto causa infortunio. Al minuto 43’ salvataggio sulla linea di Bittante dopo il pallonetto di Parigini e l’uscita avventata di Matosevic: prima vera occasione della gara.

Lariani avanti con Gabrielloni, inutile il gol di Caso

Nel secondo tempo Como ancora aggressivo verso la porta avversaria, ma il match non si sblocca. La squadra lariana prova a giocare sulle fasce con grande veemenza, il Cosenza tenta invece di ripartire e sfruttare qualche contropiede. I rossoblù cercano la scossa, ma il tiro di Caso è preda facile per Facchini che para la conclusione in diagonale. Il Como sfiora intanto la rete con Scaglia: miracolo di Matosevic che respinge da pochi passi ed evita il vantaggio dei padroni di casa.

La squadra di Gattuso non molla e va a segno al 26’ grazie a Gabrielloni dopo l’assist di Blanco. Lo stesso attaccante chiude i giochi al 39’ con un contropiede devastante. A nulla serve la rete che accorcia le distanze firmata da Caso: nel finale espulso Voca entrato da poco.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top