Nerd

[#NerdEvents] Lucca Comics and Games 2017, una 51esima edizione da Eroi

Sono passati pochi giorni dalla fine del Lucca Comics and Games 2017, un’edizione da eroi che ci ha visti totalmente immersi nella fiera più grande d’Europa.

Giunta alla 51° edizione, la fiera del fumetto toscana ha raccolto anche quest’anno un grande successo, nonostante la pioggia abbia cercato di ostacolare i tantissimi visitatori giunti da ogni parte d’Italia e non, con 240 mila ticket venduti, infiniti altri visitatori in giro per la città, 700 espositori, 90 location e ospiti di altissimo livello.

Tra le presenze più attese Robert Kirkman creatore della saga a fumetti di “The Walking Dead”, Raina TelgemeierTaiyo Matsumoto, Gabriele Salvatores e i protagonisti delle acclamate serie “Stranger Things” e “Star Trek: Discovery”, poi ancora Salvatore Esposito di Gomorra, Ghali, John Howe, Timothy Zahn, gli italiani Zerocalcare, Leo Ortolani, Sio, Lorenza Di Sepio, Biggio, Dick and Cock, i fratelli Rincione e tantissimi altri.

Assenza imprevista quella di Tite Kubo, autore di Bleach, che per motivi di salute non è riuscito a presenziare la fiera. Nonostante tutto i fan si sono riuniti ugualmente a Japan Town, celebrando l’opera del mangaka giapponese.

Sono stati tantissimi i raduni che hanno impreziosito la fiera, da quello dedicato a The Witcher, Steampunk Italia, Walking Dead, League of Legends fino a Dark Souls.

Tra gli stand, tantissime novità e nuove uscite, con chicche dedicate ai collezionisti e variant da urlo, come quella del nuovo Dylan Dog, con l’urlo del campanello della casa dell’indagatore dell’incubo incastonato in copertina, il nuovo ciclo di Morgan Lost, con un albo dalla copertina in 3d e il Grouchonomicon, le nuove uscite Panini con Topolino, la variant in bianco di Secret Empire di casa Marvel e le innumerevoli uscite indipendenti che hanno atteso Lucca per mostrarsi al pubblico. Tra queste anche il nuovo libro di Alessandra Zanetti, Furibionda di Orgoglionerd, “Mi parli del Tutto“.

Molto particolare lo stand di Stranger Things, che ha raccolto file interminabili di fan davanti le porte del capannone, la Self Area, allestita in una chiesa molto suggestiva, e ovviamente Japan Town, con i suoi piccoli angoli di Sol Levante che hanno riscaldato i cuori di tantissimi appassionati del Giappone, tra riti propiziatori, tè matcha e bellissimi yukata.

L’area games, posta all’esterno delle mura, ha raccolto un’altra importante fetta di pubblico, con i giochi da tavolo più conosciuti e nuove uscite da collezione, come Vudulhu, che a colpi di incantesimi e maledizioni ci catapulta nel mondo di Lovecraft, o il Cluedo di Game Of Thrones. Dadi coloratissimi, di tutte le manifatture, e cofanetti intarsiati per contenerli. L’elenco potrebbe continuare all’infinito, ma passiamo avanti.

Spazio importante è stato dato ai cosplayers, che sono il vero cuore del Lucca Comics and Games, con costumi a tratti geniali e spettacolari tanto da far girare la testa a ogni passo.

La sera la fiera ha continuato a vivere nel cuore della città, con sessioni di larp organizzati dalle associazioni presenti, come Camarilla Italia, concerti in area palco e spettacoli itineranti. Tra questi abbiamo incontrato i Takarabune, un gruppo di ballerini Giapponesi che eseguono a suon di tamburi la danza Awa Odori, ballo giapponese tradizionale tipico dell’Obon Festival, che sono riusciti a smuovere gli astanti con un ritmo incalzante e sempre più adrenalinico. 

Il sabato sera è stato il momento del concertone di punta del Lucca Comics, quello di Cristina D’Avena assieme ai Gem Boy. Sfortunatamente quest’anno l’area ha potuto accogliere solo 3000 spettatori per motivi di sicurezza, ma i fan non si sono scoraggiati e hanno seguito la loro beniamina anche oltre i cancelli dell’area palco. Durante il concerto sono stati rivisitati i pezzi più famosi delle sigle dei cartoni animati, da Sailor Moon a Dragon Ball, da Occhi di Gatto a One Piece, riarrangiando con gusto ogni singolo brano. Un’atmosfera da brividi che ha fatto cantare i presenti, un pubblico prettamente adulto, accompagnando a squarciagola Cristina e Carlo per circa due ore di musica e intrattenimento.

Purtroppo in un articolo non si può racchiudere realmente l’esperienza Lucca Comics, un mondo da respirare, percorrere e vivere di persona. Quindi speriamo di incontrarci ancora, il prossimo anno, per la 52° edizione, che si svolgerà dal 31 ottobre al 4 novembre.

Continuate a seguirci per tutte le novità annunciate in fiera e via col countdown per la prossima edizione!

Miriam Caruso
ph. Daniele Ferullo

Print Friendly, PDF & Email





To Top