Calcio

Braglia analizza il dopo Lecce-Cosenza: «Cali di tensione da evitare»

Piero Braglia

LECCE – Vittoria dei giallorossi che superano il Cosenza di Piero Braglia con il punteggio di 3-1. Decisiva nel secondo tempo la doppietta realizzata dall’ex di turno Andrea La Mantia. Un successo che permette al Lecce di conquistare momentaneamente la vetta della classifica di Serie BKT.  La gara è stata giocata bene dai rossoblù nei primi 45 minuti mentre nella seconda frazione, invece, i pugliesi hanno preso il largo. La gara ha preso una piega ben precisa, durante la ripresa, con la squadra di Fabio Liverani che ha colpito i propri avversari nel giro di pochi minuti (foto sito ufficiale). 

Cosenza, la sconfitta di Lecce

A commentare la sconfitta è stato il mister del Cosenza Piero Braglia. L’allenatore dei calabresi analizza il KO maturato al “Via del Mare”. «Il primo tempo abbiamo giocato molto bene – dichiara il tecnico – ma nella ripresa ci siamo rilassati troppo. Questa cosa, purtroppo, successo troppo spesso nella seconda parte della gara. Abbiamo perso contro una squadra piuttosto forte».

Braglia e la voce cartellini gialli  

Il dato sul quale Braglia si sofferma è la parte delle ammonizioni che non trova alcun giocatore del Cosenza, così come del Lecce. In ogni caso Braglia vede questo dato come un elemento preoccupante al termine dei 90 minuti. «Ciò che mi fa pensare è che non abbiamo avuto una ammonizione – continua – e questo deve dire che mi lascia molto perplesso. Dobbiamo salvarci ed è proprio per questo che bisogna essere cattivi, agguerriti e determinati». 

Domenica il derby con il Crotone 

Il Lecce ha messo in mostra un ottimo potenziale e di questo, infatti, Braglia ne riconosce i meriti. Adesso, però, al “Marulla” si giocherà domenica sera il derby con il Crotone. «Hanno ottime qualità e se non li blocchi fai molta fatica. Ora c’è il Crotone e bisognerà fare una grande partita per tutti e 90 i minuti. Dobbiamo stare attenti ai cali di tensione: abbiamo bisogno di fare risultato».  

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com