Cultura&Spettacolo

“I grandi scrittori omaggiano la città della Vela”. Premiato Carmine Abate con un gioiello di Gerardo Sacco

Gerardo Sacco e Carmine AbateCROTONE (KR) – Nella giornata di ieri 4 aprile, durante l’incontro “I grandi scrittori omaggiano la città della Vela”, promosso dal Club Velico, dalla Camera di Commercio, dal Comune di Crotone, dall’Autorità Portuale in collaborazione con la BPER e Gerardo Sacco, Carmine Abate ci ha ricordato che “dobbiamo valorizzare le nostre ricchezze paesaggistiche e culturali, le nostre bellezze, puntare sulla generosità e la dignità della nostra gente migliore, quella che combatte e che resiste, per far sì che la nostra terra e il nostro mare diventino un formidabile polo di attrazione turistica.” Il vincitore della 50° edizione del Premio Campiello con la “Collina del Vento”, autore di grandi successi letterari, come gli “Anni Veloci” ed il “Bacio del Pane”, ha fatto ritorno nella “sua” terra per presentare la sua ultima opera “La Felicità dell’Attesa”, presso la Sala Pitagora della Camera di Commercio, e omaggiare i giovani velisti e Crotone con l’inedito “Vento sul Mare” dedicato alla “Città della Vela”. Come lui anche Gerardo Sacco ha deciso di accompagnare quella che oramai è stata ribattezzata da tutti “Città della vela” in questo esaltante viaggio verso i Campionati Europei Optimist della prossima estate dedicandole una sua opera: una collezione di monili ispirata allo sport che sin dall’antichità ha regalato preziosi successi alla Città di Crotone, oggi meta di velisti, circoli, e squadre di tutto il mondo. Un evento importante che sottolinea un percorso di rinascita per Crotone e che vede protagonisti il mare, lo sport e il turismo, ma soprattutto i giovani. Loro, i ragazzi delle scuole crotonesi, hanno preso parte all’incontro leggendo e interpretando brani tratti dall’opera di Carmine Abate. A lui, ritenuto uomo di profonda cultura, Gerardo Sacco ha invece fatto dono dei gemelli della nuova linea “Ricci” che potranno accompagnare il tratto autentico e forte della sua penna con il loro messaggio di buon auspicio. Il riccio infatti con i suoi aculei ha funzione apotropaica di respingere gli influssi magici degli spiriti maligni ed è quindi simbolo propiziatore di fortuna e felicità. Le emozioni dell’incontro sono state replicate anche questa mattina presso il Liceo Classico Pitagora di Crotone dove Carmine Abate ha incontrato gli studenti dell’Istituto ed una delegazione del Liceo Scientifico Filolao. Con questi ultimi Gerardo Sacco sta collaborando mettendo a disposizione la sua professionalità e la sua azienda nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro e per questo motivo Carmine Abate ha espresso il desiderio che il Maestro fosse presente all’incontro. Frutto di questa esperienza sarà la realizzazione di opere in ceramica e argento disegnate dagli studenti e il cui ricavato sarà devoluto alla scuola per potenziare gli strumenti a disposizione degli studenti.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top