8@31

ASP Catanzaro: intensità di cura come nuova modalità organizzativa per gli ospedali

ASP_CatanzaroCATANZARO – Nel corso delle due giornate formative pianificate per tutte le professioni dell’Area ospedaliera dall’unità operativa Formazione e Qualità dell’ASP di Catanzaro, diretta dalla dott.ssa Clementina Fittante, si è parlato di riorganizzazione delle attività sanitarie ospedaliere in base al livello di complessità clinica e assistenziale dei pazienti. Tale modalità organizzativa prevede che nell’ospedale le attività non siano suddivise più in base al reparto o specialità di appartenenza, ma in base al bisogno di cura e di assistenza del paziente. L’organizzazione per intensità di cura è una modalità organizzativa adattabile a ciascun contesto, in base alla storia dell’ospedale e alla sua collocazione nella rete (hub o spoke) che può guidare l’innovazione e il funzionamento dell’ospedale. Per questi motivi, ciascun ospedale che ha avviato il processo di riorganizzazione per intensità di cura è chiamato a rispondere a questi principi guida in base alle caratteristiche del territorio, ottimizzando la gestione di eventuali picchi di attività, assicurando un’occupazione ben distribuita dei posti letti e garantendo la presenza di team trans-disciplinari e pluri-specialistici tali da rendere il più possibileCorsi-di-Formazione-ASP-CZ-1 flessibile e coordinati i percorsi di cura necessari al paziente. Non esiste un dimensionamento unico valido per tutte le strutture. La nuovo modalità organizzativa garantisce e incentiva la presa in carico globale del paziente e la continuità di cura nelle diverse fasi del bisogno del paziente stesso.  La responsabilità di tutto il percorso diagnostico-terapeutico resta in capo al medico maggiormente correlato alla patologia chiave del paziente, mentre all’infermiere è affidata la gestione assistenziale per tutto il tempo del ricovero. La centralità del paziente è l’elemento guida.
Il corso, di cui è prevista una seconda edizione il 28 e 29 Settembre, si propone, con il contributo del relatore Dott. Franco Bifulco, Direttore sanitario AUSL Viterbo e risk manager aziendale Regione Lazio, di far conoscere e analizzare aspetti, problematiche e metodi connessi all’organizzazione delle attività per intensità di cura, con riferimento alle Aree Internistica, Medica e Chirurgica.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top