Archivi categoria: Calcio

Cosenza battuto in casa dalla Cremonese

Cremonese corsara al “Marulla” mentre il Cosenza trova la sua terza sconfitta di campionato, la seconda tra le mura amiche.

COSENZA – CREMONESE 1-2

COSENZA: Micai; Cimino (44′ st Crespi), Venturi, Sgarbi, Fontanarosa (32′ st D’Orazio); Marras (32′ st Florenzi), Voca (13′ st Viviani), Calò, Canotto (13′ st Mazzocchi); Tutino, Forte.  A disp. : Marson, Rispoli, Meroni, La Vardera, Praszelik Arioli, Zilli.  All. : Caserta
CREMONESE
: Sarr; Antov, Ravanelli, Lochoshvili; Sernicola, Collocolo, Castagnetti (36′ st Majer), Abrego (26′ st Okereke); Zanimacchia (26′ st Ghiglione), Vasquez (39′ st Bertolacci); Coda (39′ st Ciofani). A disp. : Saro, Jungdal, Rocchetti, Pickel, Valzania, Brambilla, Sekulov, Tsadjout.  All. : Stroppa

ARBITRO: Giuseppe Collu di Cagliari. Assistenti: Prenna di Molfetta, Trasciatti di Foligno,. IV ufficiale: Mucera di Palermo. VAR: Mariani di Aprilia. AVAR: Camplone di Pescara.
MARCATORI: 17′ st Collocolo, 19′ st Mazzocchi, 35′ st Coda,
NOTE: Spettatori: 4.931 , abbonamenti emessi: 790 , quota abbonati: €10.235 , tifosi squadra ospite: 46, incasso: € 38.493. Espulsi: -. Ammoniti: Lochoshvili (CRE), Fontanarosa (COS)  Tutino (COS)-. Angoli: -. Recupero: 1′ pt – 5′ st

Bel primo tempo con occasioni da una parte e dall’altra. Il Cosenza ci prova con Canotto, Marras e Tutino che al 40′ colpisce il palo, a pochi passi dalla porta. La Cremonese non è da meno e insidia Micai con l’ex Collocolo e gli esperti Vazquez e Coda (due volte). Prima dell’intervallo un altro tentativo senza esito di Tutino. Parte meglio nella ripresa la Cremonese che al 16′ va a segno con un preciso destro di Collocolo. Il vantaggio dura un minuto: il nuovo entrato Mazzocchi di testa su corner insacca. Il confronto resta vibrante. Il Cosenza sfiora il sorpasso con una ripartenza di Tutino frenato da portiere e difensori. Ma al 33′ sono i lombardi a segnare il gol del definitivo 2-1 con Coda che anticipa di testa il portiere Micai. Inutili le proteste dei calabresi per un presunto fallo sull’estremo difensore.

Prima Categoria, presentati i calendari della stagione 2023/2024

I quattro gironi in campo a partire da domenica 1 ottobre

Catanzaro – Si è tenuta questo pomeriggio la presentazione dei calendari del campionato di Prima Categoria per la stagione sportiva 2023/2024.

Evento preceduto dalla consegna dei premi disciplina alle società vincitrici le rispettive classifiche dei quattro gironi della scorsa stagione, 2022-2023, vale a dire CUS Cosenza (girone A), San Mauro Marchesato (girone B), San Nicola da Crissa (girone C) e Real Metropolitana (girone D).

Nel corso dell’evento sono stati trattati diversi temi importanti per le società, tra cui quelli relativi agli adempimenti tecnici necessari a seguito delle nuove disposizioni attinenti le modifiche regolamentari introdotte dal Decreto Legislativo 36/2021 per la figura del lavoratore sportivo e per il vincolo dei calciatori. Premiata anche la società Winner Boys Presila che si è aggiudicata il primo storico campionato Esport regionale organizzato in collaborazione con la ASd Aragon Esport. Così il Presidente del CR Calabria Saverio Mirarchi a margine della cerimonia: “Partirà questa domenica il campionato dei territori nel quale anche i piccoli comuni dalla grande tradizione dilettantistica sono rappresentati. Un organico importante, formato da 60 squadre che si contenderanno la vittoria finale. Un ringraziamento ai dirigenti della base del nostro calcio ed a tutte le società presenti a questa manifestazione. Il mio più grande in bocca al lupo a tutti ed un arrivederci sui campi di calcio”.

Il Catanzaro sbanda col Parma. Al sabato il pareggio del Cosenza al 99′

Nello scontro al vertice della 5^ giornata sconfitta sonora del Catanzaro con il Parma che sale in vetta alla classifica in solitaria. La manita dei ducali al Ceravolo è firmata da Man (18′), Benedyczak (doppietta, 25′-40′ ), Partipilo (47′ ), Colak (84). Per i giallorossi è la prima sconfitta in cinque partite.

Nelle gare del sabato pomeriggio pareggio al cardiopalma del Cosenza in casa. Rossoblù prima in vantaggio con Venturi al 9′, poi raggiunti da Casiraghi (66′) e superati con la rete di Odogwu (75′). Ma al 90′ + 9′ la rete casalinga di Mazzocchi evita la terza sconfitta consecutiva della squadra di casa.

CLASSIFICA AGGIORNATA

#SquadraP.tiGVNPGFGSDR
1 Parma13541011110
2 Venezia115320725
3 Palermo104310716
4 Modena104310624
5 Catanzaro105311990
6 Südtirol842201064
7 Como7421156-1
8 Bari75140321
9 Brescia62200303
10 Cremonese65131440
11 Cosenza55122761
12 Cittadella5412123-1
13 Pisa4411245-1
14 Reggiana3503258-3
15 Ascoli3510448-4
16 Sampdoria*2411246-2
17 Spezia1401338-5
18 Ternana1501437-4
19 Feralpisalò15014111-10
20 Lecco0200236-3

La LFA Reggio Calabria ricomincia da Bruno Trocini

La nuova LFA Reggio Calabria – questo il nuovo nome della società della Città dello Stretto – ha ufficializzato l’accordo con il tecnico Bruno Trocini.
L’allenatore si lega al club fino al 30 giugno 2024
con opzione di rinnovo in caso di promozione.

Il tecnico cosentino

Nato a Cosenza il 17 maggio 1974, la stagione 2012/13 è quella dell’esordio da allenatore sulla panchina della Berretti del Cosenza.
Nel febbraio 2014, Trocini diventa allenatore della prima squadra del Rende. Nella stagione 2015/16 sempre con i biancorossi chiude il campionato al secondo posto per poi vincere il play off l’anno successivo conquistando la Lega Pro dove nel campionato 2017/18 chiude al settimo posto.
Terminata l’esperienza con il Rende, nel novembre 2018 Trocini firma con la Virtus Francavilla dove dal penultimo posto riesce a conquistare i play off. Nelle stagioni 2020/21 e 2021/22 raggiunge la salvezza rispettivamente con la Virtus Francavilla e il Potenza. E da oggi parte l’avventura a Reggio Calabria in Serie D.

La conferenza stampa di presentazione del neo-allenatore amaranto e dello staff tecnico è in programma per la prossima settimana.

Praticò responsabile della comunicazione

Poco prima dell’annuncio di Trocini, la stessa società ha sciolto un’altra riserva comunicando il ritorno di Giuseppe Praticò come Responsabile della Comunicazione, ruolo che ha già rivestito dalla stagione 2015/16 alla 2020/21.

“Giuseppe è un professionista nel suo campo e siamo molto felici di annunciare la sua nomina che per noi è un ritorno prestigioso”. Così si è espresso il presidente della FLA Reggio Calabria Virgilio Minniti. “Ringrazio il presidente Virgilio Minniti, il direttore generale Ballerino e tutta la società per avermi dato la grande opportunità di far parte di questo club e tornare a lavorare per i colori amaranto”, ha invece dichiarato Praticò.

Serie B: Brescia – Cosenza 1-0

Tre mesi dopo la sfida di ritorno dei play out, che decretò la permanenza del Cosenza in Serie B, va di scena la “rivalsa” dei lombardi che, non senza qualche difficoltà, superano i rossoblù di misura all’esordio dopo essere stati riammessi in cadetteria.

A decidere l’incontro, disputato a porte chiuse per la determinazione del Giudice Sportivo in seguito alle intemperanze della tifoseria lombarda messe in atto proprio in occasione della gara del primo giugno scorso, è la rete di Bjarnason al 53′ su assist di Fogliata. L’espulsione di Sgarbi al 76′ ha poi permesso ai padroni di casa di conquistare i tre punti, malgrado le diverse occasioni con cui gli uomini di Caserta hanno cercato la rete del pareggio. In classifica Cosenza rimane fermo a 4 punti dopo 4 gare, mentre “i cugini” del Catanzaro guidano la classifica a 10 punti insieme al Parma, dopo aver ottenuto sabato la terza vittoria in campionato contro lo Spezia per 3-0 (52′ Biasci, 59′ aut. Nikolaou, 73′ Pompetti).

Di seguito il tabellino dell’incontro del “Rigamonti”:

BRESCIA – COSENZA 1-0

BRESCIA (4-3-1-2) Lezzerini, Dickmann, Papetti, Cistana, Mangraviti, Bisoli,  Ndoj (56′ Olzer), Fogliata (86′ Besaggio), Bjarnason, Bianchi, Moncini (56′ Borrelli). A disp.: Andrenacci, Riviera, Maccherini, Nuamah, Adorni, Ferro. All. Gastaldello.

COSENZA: Micai; Rispoli, Sgarbi, Meroni,  D’Orazio; Zuccon, Calò (84′ Viviani);  Marras (54′ Canotto), Voca (84′ Fontanarosa) , Arioli (66′ Crespi), Tutino (84′ Zilli). A disp. : Marson, Venturi, Occhiuto, Praszelik. All. : Fabio Caserta.

ARBITRO: Fabio Maresca della Sezione di Napoli , assistenti: Valerio Colarossi di Roma 2 ed Edoardo Raspollini di Livorno,  Quarto ufficiale: Stefano Milone di Taurianova, Var: Pairetto di Pinerolo, Avar: Tremolada

Marcatori: 53′ Bjarnason,

Note: Gara disputata a porte chiuse. Osservato un minuto di raccoglimento per le vittime di Brandizzo. Espulsi: Sgarbi (C). Ammoniti: Bjarnason (B), Arioli (C), Olzer (B), Bisoli (B), Calò (C). Angoli: -. Recupero 4′ pt, 7′ st

Reggina, Ilari si dimette: «Disponibile a cedere le mie quote»

REGGIO CALABRIA – Dopo aver incontrato ieri mattina il sindaco Brunetti e il sindaco dell’area metropolitana Versace, Manuele Ilari, conferma la disponibilità a cedere le quote sociali agli investitori che saranno condivisi con le istituzioni comunali e metropolitane di Reggio Calabria.
Ilaria ha quindi comunicato di aver rassegnati con effetto immediato le dimissioni dal proprio incarico. 

Pirossigeno Cosenza, ufficializzati organigramma e allo staff tecnico

COSENZA – A pochi giorni dal raduno della squadra, fissato per lunedì 21 agosto, la Pirossigeno Cosenza rende noti l’organigramma e lo staff tecnico che affronteranno la prossima stagione di Serie A.

ORGANIGRAMMA

PRESIDENTE: Eugenio Piro

VICE PRESIDENTE: Gaetano Piro

DIRETTORE SPORTIVO: Rocco Bossio

TEAM MANAGER: Giorgio Fuoco

RESPONSABILE SETTORE GIOVANILE: Marco Soliberto

RESPONSABILE UNDER 19: Teresa Cantisani

TEAM MANAGER UNDER 19: Vittorio Beltrano

DIRIGENTI ACCOMPAGNATORI: Andrea Sganga, Isidoro Santoro

ADDETTO AGLI UFFICIALI DI GARA: Franco Savuto

RESPONSABILE DELLA COMUNICAZIONE: Daniele Cianflone

FOTOGRAFO UFFICIALE: Michele De Marco

MARKETING MANAGER: Luigimaria Vite

COORDINATRICE: Federica Giovinco

TESORIERE: Cristian Pellegrino

STAFF TECNICO

ALLENATORE: Leo Tuoto

VICE ALLENATORE: Giuseppe Presta

PREPARATORE ATLETICO: Giulio Gallo

PREPARATORE DEI PORTIERI: Salvatore Lo Gatto

MEDICO SOCIALE: Ippolito Bonofiglio

CAPO FISIOTERAPISTA: Enrico Spadafora

FISIOTERAPISTI: Michele Ferrari, Davide Chiuso

MENTAL COACH: Salvatore Porco

ALLENATORE UNDER 19: Giuseppe Alfarano

MAGAZZINIERE: Roberto Loria

Debutta una nuova figura

Contestualmente la Pirossigeno Cosenza comunica che per la stagione 2023/2024 una nuova figura professionale sarà inserita nello staff tecnico a supporto dell’allenatore Leo Tuoto. Sin dai primi giorni del raduno precampionato sarà infatti presente Salvatore Porco, che curerà l’aspetto mentale e psicologico dei giocatori nella veste di Mental Coach. Salvatore, attraverso un metodo continuo e coerente, aiuterà gli atleti ad avere maggiore consapevolezza dei propri mezzi, a ridurre stress ed ansia e ad attivare uno stato positivo per ottimizzare le performances.

Coppa Italia, inversione di campo: Sassuolo-Cosenza si gioca al Marulla

La Lega di Serie A ha ufficializzato l’inversione di campo del match di Coppa Italia tra Sassuolo e Cosenza valido per i 32esimi di finale della competizione. La gara tra i neroverdi di Dionisi e i rossoblù di mister Caserta si giocherà allo stadio San Vito Gigi Marulla, anziché al Mapei Stadium di Reggio Emilia come originariamente previsto, domenica 13 agosto alle ore 18 con diretta tv su Italia Uno.

Nelle prossime ore sono attese le modalità d’acquisto dei biglietti per assistere alla partita.

Coppa Italia, è il Sassuolo l’avversario del Cosenza

Sarà il Sassuolo l’avversario del Cosenza nel primo turno di Coppa Italia. La Lega di Serie A ha pubblicato il tabellone della competizione che avrà inizio nel mese di agosto. I rossoblù di Fabio Caserta scenderanno in campo contro gli emiliani nei 32° di finale domenica 13 agosto 2023 alle ore 18:00 a Reggio Emilia e la gara sarà trasmessa in diretta su Italia Uno.

Dovranno invece affrontare il preliminare il Catanzaro, in casa contro il Foggia, e il Crotone, che farà visita alla Cremonese (gare in programma domenica 6 agosto). 

 

Reggina, al via la nuova era Ilari

E’ stato ceduto a Manuele Ilari il 100% delle quote della Reggina 1914. L’accordo è stato sottoscritto oggi tra Ilari e le società che fanno capo a Felice Saladini e Angelo Ferraro, che insieme detenevano la totalità delle quote della società calcistica.

“Abbiamo fatto la scelta migliore per il futuro del Club. Continueremo a lavorare affinché venga riconosciuta alla Reggina l’ammissione al prossimo campionato di serie B, un diritto che abbiamo ottenuto sul campo e anche con il rigoroso rispetto delle leggi dello Stato ”, così Felice Saladini. 

Queste invece le parole di Manuele Ilari: “Ringrazio Saladini e Ferraro per l’opera di risanamento del Club che hanno portato avanti nell’ultimo anno. Prendo il testimone per proseguire il percorso di evoluzione e sviluppo di uno dei club più appassionanti del Sud Italia. Ringrazio anche Guild Capital Partners, con la quale continueremo a lavorare per un riassetto societario solido per il futuro della Reggina”.
A breve sarà convocata una conferenza stampa di presentazione.